NEWS

S&P: Italia promossa, ma indietro su bad bank e sofferenze bancarie‏

Attesa per le valutazioni di Moody’s

di E.B. 15 Maggio 2015

Ripresa ben avviata per l’Italia nel 2015, con la crescita del Pil stimata a +0,4% e una previsione per il biennio 2016-2017 di una crescita media pari all’1%.

 

Queste le indicazioni dell’agenzia di rating americana Standard & Poor’s per il Paese, che però non sono bastate a modificare la valutazione di lungo periodo verso un miglioramento rispetto alla tripla B negativa (BBB-), cioè il livello più basso dell’investment grade confermato quindi anche per il 2015.

 

L’agenzia ha anche confermato il rating di breve periodo sull’Italia ad A-3.

 

Il giudizio sul Governo Renzi è positivo, anche se resta alta l’attenzione sui conti pubblici, perché S&P ritiene che la nuova legge elettorale insieme agli interventi sul mercato del lavoro e sulle banche popolari indichino la volontà dell’Esecutivo di realizzare le riforme strutturali di cui il Paese ha bisogno e che sono fondamentali per la tenuta del rating.

 

Dopo il declassamento del dicembre 2014, S&P ha assegnato ancora all’Italia un outlook stabile trovandosi quindi in linea con le altre agenzie di rating per quanto riguarda le previsioni future per il Paese – visto che anche Dbrs aveva migliorato il proprio outlook a marzo 2015. Una prospettiva di stabilità indicativa del termine della fase di discesa del merito creditizio iniziata con la crisi finanziaria del 2008.

 

Ma, secondo quanto afferma lo stategist di Citi Alessandro Tentori: “La crescita italiana rimane debole, rispetto ad esempio alla Spagna. Inoltre l’Italia è più indietro su temi come la bad bank o le sofferenze bancarie: sono tutti elementi su cui mercato e istituzioni continuano a farsi domande”.

 

In effetti il nostro Paese non ha ancora trovato una soluzione definitiva al problema dei crediti deteriorati, ma è ormai da diverso tempo che le Istituzioni e il Governo stanno lavorando all’ipotesi bad bank tanto che lo stesso ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan aveva sottolineato che tra le misure allo studio dell’Esecutivo su questi temi era in atto una discussione con Bruxellesdefinita come confronto costruttivo dalla stessa Unione europea – e su cui si erano iniziati a vedere i primi risultati secondo i dati riportati dalla Banca D’Italia a fine marzo 2015.

 

Si attende la valutazione di Moody’s prevista per il 12 giugno 2015, che per il Paese è ancora Baa2 di poco superiore rispetto a quella di S&P (la più negativa), e che potrebbe arrivare ai livelli di Fitch (BBB+) o addirittura a quella migliore di Dbrs (A low).

MAPPA
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes -0.84 1.1800 37,795,806 0.009
Brioschi 1.03 0.0784 61,752,924 0.093
Coima Res 0.00 8.1400 293,907,382 0.029
Covivio -0.32 93.7500 8,169,530,719 0.050
Dea Capital 0.16 1.2720 339,130,591 0.058
Gabetti -0.68 0.2940 17,372,730 0.004
Heidelberg Cement -1.37 60.3200 11,968,481,893 0.005
Igd -1.50 5.2400 578,191,572 1.334
Mutuionline -1.05 15.0400 601,600,000 0.140
Nova Re 0.49 4.0900 45,041,346 0.000
Restart -0.21 0.4725 15,110,829 0.007
Risanamento -0.61 0.0326 58,707,522 0.030
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.00 1,160.0000 120,495 0.000
-0.80 1,184.4000 100,466 0.018
2.04 943.9000 62,938,308 0.205
0.30 330.0000 172,101,600 0.071
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
0.72 131.2000 190,886,422 0.341
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.00 4.0385 0 0.000
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
-0.79 1,126.8000 0 0.133
1.09 227.0000 29,283,000 0.025
0.00 127.0400 7,622,400 0.000
-0.38 260.0000 0 0.044
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
-0.05 208.9000 33,424,000 0.025
2.17 582.6000 17,973,210 0.001
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE