NEWS

Caniggia, inevitabile M&A per i fondi immobiliari

di Enrico Casadei 30 Gennaio 2016

È inevitabile un periodo di M&A nel settore dei fondi immobiliare. Altrimenti non ci potrà essere sviluppo e competizione su scala sovranazionale. Ne è convinto Emanuele Caniggia, AD di Idea Fimit Sgr, che ha espresso le proprie idee in occasione del Re Italy Winter Forum 2016 organizzato da MonitorImmobiliare.

 

Il 2015, ha spiegato infatti Caniggia, è stato un anno positivo per quanto riguarda il livello di masse nelle operazioni complessivamente considerate, a circa sette miliardi di euro, ma è auspicabile una concentrazione non solo delle Sgr, ma anche dei fondi gestiti. Infatti anche se i 400 fondi esistenti attualmente in Italia hanno in media 130 milioni di asset under management “la realtà ci dice che ci sono fondi che superano il miliardo di masse e fondi, decisamente sotto proporzionati, con solo 50/80 milioni in gestione”.

 

“Non è solo una mia credenza – ha detto il numero uno dell’Sgr del gruppo Idea Fimit – bensì lo dicono i numeri”. Le società di gestione che stanno sotto i 3 miliardi di AUM fanno molta fatica a erogare il servizio come dovrebbe essere fornito. I soli costi di gestione, indicativamente pari allo 0,3%, diventerebbero proibitivi. “Su 80 milioni parliamo di poco più di 200 mila euro l’anno. Fare asset management con questa cifra – ha chiarito Caniggia – rende davvero complicato starci dentro”. Senza contare, per esempio, che i fondi tedeschi hanno una media di oltre un miliardo di masse e quelli olandesi di oltre due miliardi.

 

“È difficile fare una politica di asset management e di gestione su delle masse così piccole”, ha ripetuto ulteriormente Caniggia puntualizzando quindi come sia necessario puntare a un mercato con dimensioni maggiori. “Servono meno operatori che dovrebbero avere più disponibilità, in modo da poter fare anche spese di R&S”, senza le quali non è possibile neanche una competizione fuori dai confini nazionali. “Infatti quanti operatori italiani sono presenti in Europa? Nessuno. Al contrario in Italia abbiamo diversi operatori internazionali e i fondi paneuropei non sono mai lanciati da soggetti italiani perché non hanno le competenze. Lo sviluppo che dobbiamo fare – ha concluso il top manager – è figlio delle dimensioni, che poi diventa un vantaggio per tutti”.

MAPPA
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes 2.61 1.7700 56,693,709 0.198
Brioschi 0.76 0.0800 63,013,188 0.007
Coima Res -0.78 7.6600 275,813,620 0.813
Covivio -0.21 93.5000 7,783,028,077 0.338
Dea Capital 0.40 1.5100 462,984,271 0.464
Gabetti Holding 0.31 0.3210 18,968,185 0.006
Heidelberg Cement 0.58 73.0600 14,496,307,810 0.022
Igd 0.00 6.7100 740,394,169 0.693
Mutuionline -0.34 17.5400 701,600,000 0.216
Nova Re 2.96 4.1800 43,380,772 0.000
Restart -2.21 0.4860 15,542,567 0.043
Risanamento 0.80 0.0252 45,381,275 0.042
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.37 1,578.8000 163,915 0.069
1.19 1,156.8000 98,090 0.033
0.28 932.6000 62,184,835 0.036
-0.02 239.8500 125,086,572 0.042
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
-0.38 105.6000 153,640,291 0.037
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
1.32 3.6475 0 0.011
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
0.02 1,026.8000 0 0.064
-1.98 291.5000 37,603,500 0.004
0.00 251.3500 15,081,000 0.000
0.00 284.0000 0 0.000
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.24 753.2000 120,512,000 0.044
-1.16 512.0000 15,795,200 0.002
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE