Ultime notizie

3 Maggio 2021

Firenze, il calo dei prezzi attrae gli investitori (Tabelle)

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

I valori immobiliari di Firenze, secondo le analisi dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, nella seconda parte del 2020 hanno segnalato un ribasso dello 0,4%. La città chiude l’anno con una contrazione dell’1,9%. Negli ultimi 10 anni il mercato di Firenze ha dato ottimi risultati performando meglio rispetto alle altre metropoli: gli immobili hanno perso solo il 14,5% del loro valore. Sulle compravendite il 2020 chiude con una contrazione del -15,2% e con volumi pari a 4.214 transazioni.

Campo di Marte chiude con un aumento dei prezzi dello 0,3% grazie anche al trend dei quartieri di Varlungo e Rovezzano, mentre sono stabili quelli di Bellariva.  La facilità di accesso al credito ha portato chi ha una disponibilità di spesa limitata ad acquistare in questi quartieri dove i prezzi sono più contenuti. Si tratta per lo più di famiglie e giovani coppie. Anche gli investitori si sono mossi investendo fino ad un massimo di 200 mila euro per poi mettere a reddito. Bellariva è il quartiere più centrale: acquista in zona non solo chi già vive ma anche chi abita nei quartieri limitrofi. Una soluzione usata in buono stato si valuta mediamente 2700-2800 euro al mq. In posizione più decentrata sorge il quartiere di Rovezzano, con un’offerta immobiliare caratterizzata, in parte, da abitazioni di tipologia popolare.  Una soluzione usata ha quotazioni medie di 2000 euro al mq. Varlungo, che sorge in posizione intermedia tra gli altri due quartieri, offre abitazioni acquistabili a 2600 euro al mq con punte di 3300 euro al mq. Da segnalare che, in futuro, la zona sarà interessata dal progetto della tramvia che collegherà piazza della Libertà a e bagni a Ripoli. Si segnala il completamento di nuove costruzioni in luogo di un palazzo dell’Enel ormai dismesso. Prezzi medi di 5000 euro al mq.  

Diminuiscono del 2,9% i valori degli immobili della macroarea di Isolotto, soprattutto in seguito al trend del quartiere di Soffiano. La maggioranza degli acquirenti ha preferito soluzioni in buono stato o comunque che non necessitano di importanti interventi di ristrutturazione e questo ha comportato un calo dei valori per le tipologie da ristrutturare. Quasi sempre si sono realizzati acquisti migliorativi e questo ha determinato la necessità di immobili in buono stato. Una soluzione usata costa 3000 euro al mq. Nuove costruzioni in corso si vendono a 4000 euro al mq. Presenti investitori che acquistano per mettere a reddito visti i prezzi più contenuti rispetto ai quartieri vicini. Piace l’area che si sviluppa verso la collina di Firenze, dove ci sono soluzioni indipendenti e semindipendenti.  Sulle colline più panoramiche si possono acquistare anche terratetti intorno a 5000 euro al mq. 

Stabili i prezzi delle aree di Novoli-Careggi e Poggio Imperiale- Bandino. Nella prima macroarea ha performato bene Peretola, dove si segnala un incremento dei valori sui tagli più grandi, ricercati da famiglie del posto che desiderano realizzare un acquisto migliorativo. Ricercate le soluzioni con spazi esterni, soprattutto tra le nuove costruzioni. Le ultime risalgono al 2009 e sono apprezzate perché costruite con criteri antisismici. Hanno prezzi medi di 3000 euro al mq.  La maggioranza delle richieste, visti i prezzi contenuti, arriva da famiglie del posto, spesso immigrate e con una bassa disponibilità di spesa.  L’offerta include terratetti, case di corte, cascine. Soluzioni in condomini degli anni ’80 e ’90 sono acquistabili a Brozzi e a Quaracchi. Una soluzione usata si vende intorno a 2000 euro al mq.  Il quartiere sorge al confine con Campi Bisenzio e sarà interessato dai lavori per il prolungamento della tramvia che collega Campi Bisenzio a Firenze. 

Tengono i valori a Novoli che, grazie alla posizione vicina al Polo Universitario e al Palazzo di Giustizia, ha una buona domanda di bilocali e di trilocali da acquistare sia come investimento e sia come prima casa. La maggioranza delle richieste si orienta su tagli da 60-70 mq, seguiti dai tagli di 40 mq. Una soluzione anni ’70 in buono stato costa 2600 euro al mq, da ristrutturare 2000 euro al mq.  In questo momento l’attenzione dei potenziali acquirenti è focalizzata soprattutto sulla presenza di spazi esterni.

Quotazioni in leggero aumento a Puccini grazie ad acquisti di prima casa e di soluzioni ad uso investimento, stimolati dalla presenza del Polimoda e dell’Ospedale di Careggi. Tra le motivazioni la riqualificazione della “ex Manifattura Tabacchi” dove sono stati realizzati uffici, locali commerciali e in, piccola parte, immobili residenziali. Il progetto avanza. Il quartiere offre sia immobili civili sia signorili, questi ultimi a ridosso del parco delle Cascine, dove ci sono terratetti, ville bifamiliari e piccoli contesti condominiali. Prezzi medi di 2700- 2800 euro al mq. Il buon andamento del mercato delle locazioni determina la presenza di investitori che comprano per frazionare e mettere a reddito.

Scarica le Tabelle.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest