NEWS

Più mutui con il Job act, solo belle parole o le banche sono entrate in partita?

Il credito per la casa e le nuove tipologie contrattuali per i neo-assunti

di Cristina Giua 27 Marzo 2015

L'erogato mutui per comprare casa sta mostrando più di un segnale di ripresa, ma non è un segreto per nessuno che la vera spinta oggi arriva dalle surroghe (circa il 60% del mercato).

 

Ovvero vecchi mutui rinegoziati con le banche a condizioni più vantaggiose, perché di mutui veri e propri, se ne continuano a fare pochi e per importi sempre più bassi.

 

Ancora troppa prudenza da parte delle banche nel concedere credito per la casa, a fronte di un mercato del lavoro e un livello di disoccupazione che non permettono salti in avanti sulla qualità dei debitori.

 

Prova ora a smuovere le acque il Job act, la riforma del lavoro voluta dal Governo Renzi che ha introdotto, fra le altre cose, la nuova forma di contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti per i nuovi assunti.

 

Proprio su questo punto si sta adeguando per prima una banca come Unicredit, con una strategia che prova a sintonizzarsi sul mondo del lavoro.

 

Spiega Gabriele Piccini, country chairman Italia del gruppo bancario: “questo significa che i neo-assunti, dopo il periodo di prova, potranno ottenere mutui e prestiti secondo i criteri già in uso, criteri che stanno cercando di adeguarsi alle evoluzioni del mondo del lavoro nell’ottica di valorizzare la continuità lavorativa indipendentemente dalla tipologia di contratto e dalla dimensione aziendale”.

 

Sarà il tempo a dire se si tratta solo di belle parole, di semplici di dichiarazioni di intenti, oppure se per il gruppo bancario in prima linea sulla casa - sul fronte mutui ipotecari nel corso del 2014 Unicredit ha registrato una crescita del 111% dell'erogato - si tratta di un vero nuovo capitolo.

 

Una sfida rischiosa, in un mondo che ha subito negli ultimi anni un vero e proprio tzunami, ma comunque necessaria, se si vuole accedere ad una fetta consistente di clienti tagliata fuori dal mercato abitativo.

 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
00199843 -6.67 2.8000 203,491,761 0.000
Aedes 0.00 0.1765 46,482,286 0.014
Brioschi 0.00 0.0898 70,732,303 0.000
Coima Res 0.28 7.1800 259,245,086 0.263
Covivio -2.28 71.0000 6,715,143,151 0.129
Dea Capital 0.31 1.3140 350,328,299 0.188
Gabetti Holding -0.53 1.8740 113,068,851 0.292
Heidelberg Cement 0.43 60.7000 12,043,880,154 0.061
Igd 0.28 3.5650 393,368,884 0.789
Mutuionline -0.37 40.5500 1,622,000,000 1.166
Next Re 1.14 3.5400 38,984,441 0.002
Restart -5.67 0.3330 10,659,123 0.030
Risanamento -2.25 0.1218 219,342,828 0.219
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
-0.01 744.2000 77,303,775 0.030
0.00 17.3800 1,474,745 0.011
0.02 560.1000 37,346,908 0.009
-2.00 185.7800 96,887,986 0.002
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
1.24 61.1000 88,896,040 0.027
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
-2.18 3.6200 0 0.006
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
-0.39 1,175.4000 0 0.011
2.23 37.8750 4,885,875 0.092
0.30 47.2000 2,832,000 0.012
1.98 178.4600 0 0.009
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.60 25.0100 4,001,600 0.061
0.00 369.9000 11,411,415 0.000
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE