Ultime notizie

10 Marzo 2014

Unioncamere Veneto: settore edilizio praticamente dimezzato in 5 anni

di Redazione

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Il settore delle costruzioni in Veneto, nonostante la buona performance del piano casa, 72.000 domande e 2,6 miliardi di investimenti attivati negli ultimi quattro anni, ha vissuto un 2013 molto difficile, con un calo degli investimenti del 7% e con tutti i settori che hanno registrato dinamiche negative ,con l'eccezione del recupero residenziale (+0,9%).

 

I dati emergono da una rilevazione dell'Unioncamere del Veneto.

 

L'ultimo trimestre 2013 ha fatto segnare un leggero miglioramento (-1,1%) su base annua, che potrebbe rappresentare un rimbalzo tecnico positivo rispetto alle dinamiche precedenti.

 

Il ritardato rinnovo degli incentivi governativi su riqualificazioni ed efficientamento energetico (50% e 65% di detrazioni fiscali in 10 anni) ha creato però un rallentamento della domanda, accentuato dalle polemiche sul rinnovo del piano casa.

 

Il mercato delle costruzioni veneto nel 2013 ha così vissuto il suo quinto anno di forte flessione.

 

Fra 2008 e 2013 il mercato della nuova costruzione residenziale ha perso il 51,5% degli investimenti; quello della produzione non residenziale privata il 59,2%; gli investimenti in opere pubbliche si sono ridotti del 4,7% nel nuovo e del 39,5% nel rinnovo.

 

Solo il mercato del recupero ha segnato negli ultimi cinque anni una crescita (+12%) grazie agli incentivi del governo e del piano casa.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Nomisma: frenano le vendite, volano gli affitti Si torna