Ultime notizie

14 Maggio 2015

Unioncamere e i notai semplificano l'iscrizione al Registro delle imprese

di E.B.

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Sono passati più di quattro anni dalla costituzione del tavolo tecnico tra Unioncamere e il consiglio nazionale del Notariato, costituito nel marzo 2011, con il compito di semplificare gli adempimenti a carico delle società e dei professionisti che le assistono al momento dell’iscrizione nel Registro delle imprese.

Da tempo infatti era avvertita l’esigenza di trovare un’impostazione comune su alcune procedure. Il lavoro della commissione paritetica ha individuato quindi i nuovi indirizzi per la semplificazione amministrativa della pubblicità legale d’impresa per renderne più efficiente il funzionamento.

I primi interventi effettuati hanno reso uniformi le procedure per la riduzione del capitale sociale nelle società di persone e di capitali, quelle per la trasformazione delle società di persone in ditte individuali o per il trasferimento della sede legale di una società all’estero (e viceversa), ma anche quelle per intestare le quote di partecipazioni nelle società a responsabilità limitata a società fiduciarie.

Per quanto riguarda invece i nuovi orientamenti per il Registro delle imprese, i temi considerati sono: la dichiarazione di conformità degli atti, l’iscrizione di atti societari formati all’estero, le modalità per garantire la pubblicità dell’operazione di iscrizione e per individuare la documentazione da presentare all’ufficio del Registro delle imprese per l’iscrizione stessa, l’attivazione di un “periodo opzionale” per poter pianificare la data di effettiva iscrizione degli atti al Registro, l’approvazione di uno schema pratico per la documentazione necessaria in caso di scioglimento di una società, le modalità di iscrizione della dichiarazione che accerta la causa di scioglimento di un’azienda tra professionisti.

Lo scopo delle indicazioni individuate dalla commissione Unioncamere-Notai è quello di chiarire come devono essere presentate le domande di iscrizione al Registro delle imprese e individuare modalità più semplici di iscrizione degli atti e delle domande stesse senza andare a pesare sui costi amministrativi e finanziari delle imprese.

Questi nuovi orientamenti sono pubblici e possono essere consultati sui siti istituzionali di Unioncamere e del consiglio nazionale del Notariato.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest