Ultime notizie

6 Settembre 2018

Sisma 2016: intesa ABI-commissario su anticipo a imprese edili e professionisti

di G.I.

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Concessione di anticipi bancari alle imprese edili e ai professionisti impegnati nella ricostruzione edilizia nel cratere del terremoto del 2016 e 2017: l'accordo è stato siglato oggi a Roma dal commissario straordinario per la ricostruzione in Centro Italia, Paola De Micheli, e dal direttore generale dell'Abi, Giovanni Sabatini.

Nell'accordo sono stabilite modalità e condizioni alle quali imprese edilizie e professionisti possono ottenere dalle banche l'anticipo del pagamento dei lavori di ricostruzione ad essi affidati. Il rimborso di tali finanziamenti procederà secondo gli stati di avanzamento dei lavori, man mano che i soggetti riceveranno il relativo pagamento attraverso i contributi pubblici previsti per la ricostruzione.

Paola De Micheli, commissario straordinario: "Una misura importante che abbiamo definito ancora una volta grazie alla collaborazione del sistema bancario italiano. L'accesso ai finanziamenti offrirà a imprese e professionisti un importante sostegno economico in grado di dare anche ulteriore impulso al processo di ricostruzione in Centro Italia. In questi mesi abbiamo adottato diversi provvedimenti con l'obiettivo di velocizzare l'avvio dei cantieri del terremoto, l'accordo con Abi è un ulteriore passo in questa direzione e un esempio virtuoso di collaborazione fra istituzioni pubbliche e private".

Giovanni Sabatini, direttore generale Abi: "è la conferma dell'impegno delle banche per favorire la ricostruzione in tempi rapidi dei territori colpiti dal terremoto del 2016, così come in tutti gli eventi calamitosi in cui siamo intervenuti a favore di famiglie e imprese in stretta collaborazione con le Istituzioni. L'accordo sottoscritto oggi rende più facile per le imprese e i professionisti ottenere dalle banche l'anticipazione dei contributi pubblici".

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest