Ultime notizie

24 Luglio 2023

Kroll REAG: H1 2023, logistica, light industrial e hospitality i settori più dinamici e attrattivi

di E.I.

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Il primo semestre 2023 ha visto proseguire il trend di rallentamento dell’attività immobiliare in Italia, già rilevato a partire dall’ultimo trimestre dello scorso anno e derivato da un lato dal protrarsi del conflitto in Ucraina e dall’altro dall’incremento del costo dei capitali. In questo contesto, tuttavia, emergono segnali positivi per alcune asset class.

Secondo Kroll Real Estate Advisory Group (REAG), emerge l’appetibilità del comparto logistico e light industrial, che, dopo il record di volumi transati nel 2022, nei primi mesi del 2023 si dimostra solido, resiliente e attivo, nonché il più performante in termini di volumi sul panorama italiano, raggiungendo, nel primo semestre dell’anno, una quota oltre il 25% del totale delle transazioni.

Il settore della logistica evidenzia un consolidamento dell’interesse per le zone prossime alle location prime e per le location secondarie, anche in ragione della saturazione dei capoluoghi principali e delle maggiori possibilità insediative connesse ai vincoli urbanistici offerte dai comuni minori. Per questa asset class si conferma il trend relativo all’ingresso di nuovi operatori di rilievo internazionale, grazie a un mercato italiano meno maturo rispetto a quello europeo e quindi con ampie opportunità di espansione. Per il segmento light industrial si registrano acquisizioni per mezzo di operazioni di sales & leaseback mirate a riconvertire immobili ubicati in location strategiche. Anche alla luce degli investimenti contenuti nel PNRR, per Kroll REAG è ragionevole attendersi il consolidamento anche dei nuovi format quali Centri di Distribuzione Urbana (CDU) a supporto dell’e-commerce, della logistica di prossimità (last mile) e quella dei cold storage.

Kroll REAG segnala poi la buona tenuta dell’hospitality che, grazie alla significativa ripresa dei flussi turistici e in particolare della componente dei turisti stranieri, ha registrato diverse operazioni, volte in particolare a immettere sul mercato prodotti di elevato standard qualitativo.

La ripresa del turismo, riportatosi ormai sui livelli pre-pandemici, e la ritrovata vivacità di eventi leisure e fiere ha riattivato inoltre l’interesse dei tenant per il segmento retail delle high-street. Milano si conferma la città con il mercato più attivo, seguito dalle principali città fortemente vocate al turismo internazionale, come Roma, Firenze e Venezia, in particolare per il segmento del lusso. Significativo è il caso di Venezia che sta ora sperimentando una vivacità di presenze difficilmente conosciuta nel passato.

Paola Ricciardi, Country Managing Director di Kroll REAG: “Nel corso del primo semestre di quest’anno, il mercato immobiliare italiano sta attraversando una fase di illiquidità, in cui i segnali incoraggianti da parte di alcune asset class vengono affiancati dagli effetti di una congiuntura internazionale di complessa lettura. Questa situazione in cui le aspettative di prezzo atteso tra offerta e domanda si ampliano, crea le condizioni di un atteggiamento “wait and see” e “flight to quality” dei player. In questo scenario risulta quindi fondamentale, per gli operatori immobiliari e le loro scelte, potersi avvalere del supporto di advisor in grado di fornire consulenza strategica e tecnica specializzata che li possano seguire nei processi di valorizzazione, dismissione o acquisizione di immobili. Il vantaggio di affidarsi a professionisti affermati e con un track record consolidato consente di comprendere le dinamiche in corso e intraprendere le scelte giuste per posizionarsi correttamente sul mercato”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest

Notizie Correlate