Ultime notizie

11 Gennaio 2024

Kìron Partner: sui mutui casa, 2023 dinamico per l’incertezza dei mercati

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Tassi di interesse instabili e mutevoli e mercati finanziari incerti hanno movimentato il settore dei mutui casa nel 2023. È l’analisi di Kìron Partner su prodotto e mutuatario nell’anno appena concluso.

In base ai dati interni di Kìron Partner, l’acquisto della prima casa resta lo scopo primario; nell’ultimo trimestre del 2023, infatti, il 93,5% delle richieste di mutuo ha questa motivazione, valore leggermente in ribasso rispetto al 97,4% del primo trimestre.

Quanto ai tassi di interesse, all’inizio del 2023, nonostante l’ascesa costante, il 31% dei mutuatari ha fatto la scelta “coraggiosa” di optare per il mutuo a tasso variabile, mentre il 63% ha preferito la sicurezza del tasso fisso. L’ultimo trimestre dello stesso anno ha dato invece segnali diametralmente opposti: l’imprevedibilità nell’andamento dei tassi ha spinto le preferenze verso il tasso fisso, che ha raggiunto quasi il 90%. Viceversa, la quota di mutui a tasso variabile è crollata al 7,2%.

Parallelamente a questa drastica inversione, si è verificato un significativo ribasso del ticket medio del mutuo erogato tra il primo e l’ultimo trimestre dell’anno: il valore del mutuo medio è sceso a 114.000 euro, rispetto ai 118.000 registrati all’inizio dell’anno.

In sintesi, finanziamenti più contenuti a condizioni certe, seppur a maggior costo. Questo cambiamento riflette l’adattamento delle decisioni degli acquirenti alle mutevoli condizioni del mercato, evidenziando la necessità di flessibilità e tempestività nella gestione delle scelte finanziarie.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi