Ultime notizie

14 Febbraio 2014

Edilizia popolare a un passo dal default

di Redazione

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Le case popolari rischiano il default per sciatteria, noncuranza e malagestione.

 

Politica ancor prima che gestionale.

 

A lanciare l'allarme è Ettore Isacchini, presidente di Federcasa.

 

«La situazione di Iacp ed ex Iacp, dovuta a una trascuratezza legislativa non più accettabile è letteralmente drammatica – ha detto Isacxhini - troppi i nodi da tempo irrisolti, dei quali la politica non sembra volersi fare carico: dalla confusione sul pagamento dell'Imu, all'assenza di agevolazioni sotto il profilo energetico, alla mancanza di finanziamenti per il settore”.

 

A tale quadro già poco edificante “si aggiunge la necessità di individuare norme precise che indichino la missione degli enti gestori”.

 

Il risultato è una situazione “di caos estremo che mette all'angolo l'edilizia residenziale pubblica”.

 

Secondo Isacchini, “a fronte di un rapporto positivo con il ministero delle Infrastrutture, si è riscontrato un atteggiamento miope e penalizzante del ministero dell'Economia, accompagnato da un totale disinteresse del ministero del Welfare”.

 

Ma ora, con la staffetta di governo in corso, le cose sono destinate a ulteriormente cambiare.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana: Castello SGR investe 135 milioni nel primo Nobu Hotel in Ital