Ultime notizie

17 Marzo 2024

Conferenza di servizi decisoria: ridotti ancora i termini di conclusione del procedimento

di SI Studio Inzaghi

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

La conferenza di servizi, come noto, serve a mettere insieme le Amministrazioni che devono istruire o approvare un progetto.

La procedura “accelerata” di conferenza di servizi di cui all’art. 13 del D.L. 76/2020 è stata recentemente modificata dall’art. 12 comma 6 lett. a) e b) del D.L. 2 marzo 2024, n. 19 recante “Ulteriori disposizioni urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”.
 

Cosa cambia:
 
-è prorogata fino al 31 dicembre 2024 la possibilità di utilizzare la conferenza semplificata in modalità asincrona, come disciplinata dall’art. 13 del D.L. 76/2020, in tutti i casi in cui debba essere indetta una conferenza di servizi decisoria;
 
-è ridotto da 30 a 15 giorni il termine entro cui, nell’ambito dello svolgimento della conferenza semplificata di cui sopra, l’amministrazione procedente svolge, fuori dai casi di cui all’art. 14 bis comma 5 della L. 241/1990, la riunione telematica successiva alla conferenza in modalità asincrona.

Si precisa che il termine di 15 giorni decorre dalla scadenza del termine per il rilascio delle determinazioni di competenza delle singole amministrazioni. Come in precedenza, si considera comunque acquisito l'assenso senza condizioni delle amministrazioni che non abbiano partecipato alla riunione ovvero che, pur partecipandovi, non abbiano espresso la propria posizione.

7x10

Il 12 giugno la 23° edizione di RE ITALY è stata la migliore in assoluto. A parte la presenza degli operato

Notizie Correlate

    Angle Left
    Angle Right