Ultime notizie

6 Giugno 2022

Blue Sgr: nell'Area Ex-Innocenti (MI) i nuovi laboratori del Teatro alla Scala

di E.I.

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Procedono le attività di rigenerazione urbana dell’Area Ex-Innocenti a Milano. In aggiunta alle altre funzioni previste dalla GFU, nell’area saranno riuniti tutti i depositi e i laboratori del Teatro alla Scala per un totale di 34mila mq, sale prove e sale polivalenti per oltre 9mila mq, uffici, punti di ristoro e depositi capaci di circa 2.500 container, ora sparsi fra Pero e Pioltello.

La proclamazione del vincitore del Concorso Internazionale di Progettazione, bandito dal Comune di Milano, per la creazione della nuova sede dei laboratori e dei depositi del Teatro alla Scala è recente. Tra i 59 partecipanti, la giuria ha selezionato 7 finalisti, tra cui un team italo-spagnolo composto da FRPO Rodriguez y Oriol e WALK Architecture & Landscape di Madrid e SD Partners di Milano, che si è aggiudicato il concorso.

L’investimento consentirà il raddoppio del Parco della Lambretta che, con la Magnifica Fabbrica, formerà un’area verde di 100mila mq: passerelle sopraelevate, un giardino d'acqua con funzioni di fitodepurazione, invarianza, filtrazione e mitigazione del rischio idraulico, un giardino d'inverno all'interno del Palazzo di Cristallo, spazi per mostre ed eventi e una piazza flottante. La torre dell'Acqua fungerà da ingresso, mentre il cuore della Fabbrica sarà un edificio in legno, acciaio e policarbonato a impatto energetico zero.

Proseguono intanto le attività prodromiche alla realizzazione degli interventi, promosse da Blue Sgr in qualità di gestore e asset manager dell’Area Ex-Innocenti, in forza degli impegni assunti nei confronti dell’Amministrazione Comunale in occasione della sottoscrizione della Convezione Quadro e del relativo Atto Modificativo.

L’operazione di riqualificazione, nella quale Blue Sgr è parte attiva anche per conto del Fondo Urban Mile, partnership Hines con Allianz Real Estate, dal punto di vista amministrativo e urbanistico rappresenta un progetto rilevante in tema di rigenerazione urbana, oltre che un esempio di collaborazione tra pubblico e privato anche grazie all’impegno proattivo del Comune di Milano che ha collaborato fin da subito al suo sviluppo.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi