Ultime notizie

28 Novembre 2023

Aspesi: in Triveneto il 20% del fatturato immobiliare alberghiero nazionale

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

In un contesto nazionale in frenata (-12,5% delle compravendite nel settore alberghiero nel 2023), il Triveneto ha risposto con 118 transazioni nella prima metà dell’anno sul totale italiano di 622, pari a poco meno del 20%. È quanto emerge dal convegno “Hospitality Industry 4.0 Focus Triveneto”, organizzato da Aspesi Unione Immobiliare, che si è svolto a Mogliano Veneto (TV).

L’evento è stato introdotto dal presidente territoriale di Aspesi, Gianni Frè, e da quello nazionale, Federico Filippo Oriana. Quindi, il prof. Gualtiero Tamburini, Senior advisor di Nomisma, ha illustrato il risultato dello studio promosso dall'associazione sull’andamento dell’industria alberghiera nella zona.

Secondo la ricerca, il Triveneto possiede quasi 1,7 milioni di posti letto che rappresentano il 33,9% del totale nazionale.

Si prevede un trend ancora positivo del comparto immobiliare legato al settore turistico e alberghiero, soprattutto – sottolinea Aspesi – sapendo cogliere alcune opportunità date dai recenti finanziamenti Pnrr: l’impatto totale in termini di crescita del Pil generato dagli investimenti del Piano nazionale di ripresa e resilienza è stato stimato in circa l’1 %. Senza dimenticare – è stato detto ancora nel convegno – la corretta interpretazione di tendenze che sono divenute imprescindibili in una scelta di rilancio, come il lusso e la sostenibilità declinate in infinite sfaccettature.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Immobili all’asta: le procedure aumentano per la pr