NEWS

Mercato immobiliare: compravendite positive dopo 7 anni di crisi

Il migliore risultato nel settore commerciale

di C.G. 5 Marzo 2015

Spunti di ripresa per il mattone italiano che, dopo sette anni in negativo, torna a crescere.

 

Non dal punto di vista dei prezzi, ma almeno da quello dei volumi compravendite.

 

Lo dice la Nota dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate (scarica report integrale in allegato), che analizza il trend nel quarto trimestre 2014 e fornisce una sintesi dell’intero 2014.

 

Nell’ultimo trimestre dell'anno scorso, le transazioni sono cresciute del 5,5% rispetto allo stesso trimestre del 2013, chiudendo l’intero anno con un totale di 920.849 unità compravendute, contro le 904.960 del 2013.

 

Nel 2014 il migliore risultato è stato quello riportato del settore commerciale (+5,7%), seguito dai settori residenziale e produttivo (+3,6%), mentre resta negativo il terziario (-4,6%).

 

Tra le grandi città crescita a doppia cifra nel 2014 per il mercato delle case a Bologna (+18,5%), Genova (15%), Roma (+13,9%) e Firenze (+13,3%).

 

Seguono Milano e Torino, che registrano rispettivamente +5% e +5,4%, e Palermo (+4%).

 

Unica negativa tra le grandi città è Napoli, che nel 2014 perde il 3,7%: dato però influenzato dal confronto con il 2013, in cui è avvenuta la dismissione del patrimonio residenziale del Comune a favore degli inquilini.

 

Nell’ultimo trimestre dell’anno è Roma a guidare la classifica delle compravendite, con quasi il 20% di transazioni in più.

 

Crescono gli acquisti di abitazioni con ricorso ad un mutuo ipotecario (+12,7% rispetto al 2013).

 

Per il 40,6% del totale degli acquisti di abitazioni l’acquirente si è rivolto alla banca, ottenendo, come capitale medio erogato, circa 119 mila euro, 3 mila euro in meno rispetto al 2013.

 

 

La rata media mensile iniziale risulta in calo del 7% rispetto all’anno precedente e pari a 631 euro.

 

Scendono di circa mezzo punto percentuale anche i tassi di interesse, assestandosi intorno al 3,4%, mentre rimane stabile la durata media del mutuo (22 anni).

 

Aumentano, infine, le compravendite di nuda proprietà (+1,5%), con una crescita più accentuata nei Comuni capoluogo rispetto ai Comuni minori.

 

Scarica allegato

 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
00199843   2.8000 203,491,761 0.000
Aedes   0.1590 38,216,561 0.054
Brioschi   0.0894 70,417,237 0.013
Coima Res   6.7100 242,275,004 0.199
Covivio   79.8600 7,553,117,353 0.019
Dea Capital   1.2920 344,462,833 0.150
Gabetti Holding   1.7520 105,707,912 2.787
Heidelberg Cement   73.9800 14,678,850,968 0.008
Igd   4.1100 453,505,221 0.330
Mutuionline   50.2000 2,008,000,000 1.090
Nova Re   3.5800 39,424,943 0.011
Restart   0.4000 12,803,751 0.013
Risanamento   0.1476 265,804,609 0.930
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
  760.1000 78,955,388 0.010
  17.3800 1,474,745 0.011
  570.0000 38,007,030 0.001
  185.8000 96,898,416 0.027
  50.0000 13,423,700 0.000
  466.5000 56,913,000 0.000
  84.8000 178,531,390 0.000
  467.0000 52,956,866 0.000
  66.3400 96,519,857 0.020
  410.0000 23,124,000 0.000
  24.8500 1,528,374 0.000
  3.2800 0 0.001
  36.1050 2,484,024 0.000
  840.0000 0 0.010
  37.8750 4,885,875 0.092
  47.2000 2,832,000 0.012
  149.9200 0 0.007
  58.6500 37,922,504 0.000
  25.0100 4,001,600 0.061
  362.7000 11,189,295 0.003
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE