Ultime notizie

25 Maggio 2022

Mercato di Corso Sardegna, Genova: a Savills la gestione degli spazi

di E.I.

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Mercato di Corso Sardegna, a Genova, sarà inaugurato ufficialmente giovedì 26 maggio alle 16.30, dando il via a quattro giorni di musica e spettacoli.

Il complesso, commercializzato e gestito da Savills, è uno spazio nato dalla riqualificazione dell’ex mercato ortofrutticolo attraverso un project financing pubblico-privato tra il Comune di Genova e la società Mercato Corso Sardegna Srl.

Lo spazio offre un mix merceologico vario, dal supermercato Coop, alla moda (Calzature Battifora), al beauty (Jean Louis David, Jt Nails Boutique), all’house care (Kasanova), e comprende anche beni per la persona (Erboristeria radici), beni tecnologici (Mediaworld) oltre a Mondocaffè, un negozio di cialde e capsule e al Mondadori Bookstore.

Per completare l’offerta, è prevista l’apertura di un centro diagnostico e una palestra. L’offerta Food&Beverage comprende Sushiko, Old Wild West, KebHouze, Pizzium, La Pokeria by Nima, Cioccolati Italiani, Billy Tacos e La Piadineria.

Ermanno Tetta Head of Property Management di Savills in Italia: “Mercato di Corso Sardegna è il primo complesso commerciale cittadino ad aprire nel 2022, frutto di una collaborazione di successo fra pubblico e privato che ha consentito di riqualificare questo ampio spazio, finalmente tornato a vivere. Il suo completamento si realizza in un momento di ripartenza non solo per la Città di Genova, ma per l’intero Paese, che assiste una consolidata ripresa della socialità e della frequentazione degli spazi all’aperto, dello shopping e della comunità. Per questo motivo Savills si è impegnata fin da subito nel progetto, tentando di creare un mix merceologico il più completo possibile, in grado di soddisfare ogni esigenza della clientela”.

Silvia Segale, Head of Leasing di Savills in Italia: “Abbiamo visto rinascere sotto i nostri occhi un angolo dimenticato della città.  La coesistenza di offerta alimentare, servizi, negozi, attività per il tempo libero e ristorazione sta trasformando una parte della città e un intero quartiere, che si ritrova in un ambiente arioso, curato, gradevole, che vive dalla mattina fino a tarda sera. Siamo molto orgogliosi di aver contribuito alla nascita di un modello che ha radici antiche, ma si proietta nel futuro, in una città a misura dei suoi abitanti, fatta di socialità, di spazi verdi e grande qualità”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi