Ultime notizie

4 Dicembre 2023

Kìron: mutui più bassi e più lunghi, aumentano le richieste degli under 35

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Aumenta la durata media dei mutui, diminuisce l’importo medio richiesto e le domande si concentrano nella fascia di età tra 18 e 34 anni. Sono, in estrema sintesi, i dati rilevati e appena pubblicati da Kìron Partner (Gruppo Tecnocasa) relativi al primo semestre 2023.

Secondo l’analisi condotta su base interna, a livello nazionale la durata media del mutuo passa da 26 anni del 2022 a 26,7 anni. Per fasce, l’82,8% dei mutui ha una durata compresa tra 21 e 30 anni (77% nel 2022) e il 17,2% si colloca nella fascia 10-20 anni (23% nel 2022), mentre i prestiti ipotecari di durata inferiore a 10 restano residuali.

L’importo medio di mutuo erogato in Italia si attesta a 114.150 euro, in diminuzione dello 0,5% rispetto al 2022.

L’acquisto della prima casa è la motivazione principale per cui si sottoscrive un mutuo e rappresenta il 94,5% del totale delle richieste (nel 2022 era del 94,4%). La seconda casa scende al 1,9% contro il 2,1% dell’anno precedente. Sostituzione e surroga salgono al 2% rispetto al 1,8% del 2022.

L’età media di chi ha sottoscritto un mutuo nella prima parte del 2023 è di 39 anni (40 anni nel 2022) con una concentrazione nella fascia 18-34 del 38,2% rispetto al precedente 32,5%, e nella fascia da 35-44 anni del 33,7%.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Immobili all’asta: le procedure aumentano per la pr