Ultime notizie

22 Agosto 2023

Hines al Meeting di Rimini con Torre Velasca

di Red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Hines, sviluppo e gestione immobiliare, è presente al Rimini Meeting 2023, edizione che approfondisce il tema “L’esistenza umana è un’amicizia inesauribile” che si svolge dal 20 al 25 agosto.

 

La città intesa come luogo di incontro, relazione e crescita è sempre stata al centro del programma del Meeting, che ogni anno si propone di indagare nuovi aspetti della quotidianità con uno sguardo rivolto al futuro. Quest’anno lo fa anche attraverso la mostra dal titolo “Resurgence. Vivere e ripensare la città”. Torre Velasca, monumento simbolo della città di Milano e dal 2020 oggetto di un importante intervento di restauro a cura di Hines e dello studio Asti Architetti in sinergia con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Milano, è uno dei progetti protagonisti di quest’esposizione, con l’obiettivo di ispirare visitatori, comunità e altre realtà urbane e condividere un modello di rigenerazione urbana sostenibile e consapevole, incentrato su una architettura che pensa alla città e alle esigenze di chi la abita.

 

All’interno del vasto panel di appuntamenti, inoltre, mercoledì 23 agosto alle ore 17.00 Mario Abbadessa, senior managing director & country head di Hines in Italia, parteciperà alla tavola rotonda dal titolo “Leadership, competitività e bene comune”, in cui verrà approfondito il dialogo sinergico tra aziende pubbliche e private alla ricerca di nuove collaborazioni e stimoli che possano guidare lo sviluppo delle città e non solo.

 

“Il rapporto pubblico-privato è un tema prioritario per Hines. L’evoluzione dei modelli e dei processi di urbanizzazione rende sempre più evidente la necessità di creare sinergie in ottica sistemica con le istituzioni pubbliche, come unica soluzione per garantire lo sviluppo di una città sostenibile, cioè in grado di ascoltare le esigenze dei suoi cittadini e investire per soddisfarle – ha commentato Mario Abbadessa. “Il progetto di Torre Velasca è sicuramente un importante esempio di cooperazione, dove diverse realtà lavorano fianco a fianco con l’obiettivo di restituire alla città un monumento storico rinnovato, sostenibile e riconnesso al tessuto urbano a cui appartiene, favorendo l’apertura alla cittadinanza e la contaminazione di esperienze”.

 

Con l’esposizione allestita nel padiglione A5 della Fiera di Rimini, i visitatori potranno scoprire il progetto e i dettagli del lavoro di restauro della Torre Velasca attraverso un percorso esperienziale che mostra quanto la rigenerazione urbana abbia un impatto non solo architettonico sulla città, ma anche sulla comunità e soprattutto sulle persone che la vivono. Quello della Torre Velasca è un vero e proprio intervento di riqualificazione, che sintetizza il modello Hines di rigenerazione sostenibile e valorizzazione di un landmark iconico, tornando a dialogare con la città riappropriandosi della sua identità come luogo da visitare, posto dove stare, angolo in cui incontrarsi e favorire lo scambio.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi