Ultime notizie

13 Aprile 2012

Frimm presenta il Centro Servizi per Agenti Immobiliari

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
ADV 970x90

Si chiama Centro Servizi per Agenti Immobiliari il nuovo progetto Frimm pensato per i professionisti dell'intermediazione immobiliare.

“Lanciata ufficialmente a inizio aprile e affidata ad Antonello Palana, manager in Frimm da 4 anni, l’iniziativa – spiega una nota - punta a creare la sinergia definitiva tra operatori del mattone, segreteria e call center.


In concreto, si tratta di dare al consulente freelance la possibilità di lavorare a zero spese, di focalizzarsi esclusivamente su acquisizione e vendita e di crescere in una struttura solida e al suo servizio.

Sono sempre di più le agenzie immobiliari che fanno fatica a produrre utili a causa dei pesanti costi di gestione.

Ed è per questo che Frimm ha realizzato l’ufficio su misura per l’agente immobiliare: una struttura perfettamente organizzata e coordinata, all’interno della quale ogni singolo professionista (ogni agenzia avrà al suo interno un vero e proprio team di agenti) potrà usufruire di tutti i supporti operativi e gestionali, oltre al grande vantaggio di disporre immediatamente del portafoglio condiviso su Mls REplat, il Multiple Listing Service che da sempre Frimm mette a disposizione degli aderenti al proprio network, contenente migliaia di offerte di ogni tipologia”.

 

Immaginate - spiega Antonello Palana - il call center fissa gli appuntamenti e gestisce i clienti.

La segreteria si occupa di gestire tutte le fasi ante e post vendita (preliminare, servizi notarili e fiscali, problematiche catastali e urbanistiche, visure...). L’azienda mette a disposizione tutte le proprie convenzioni a cominciare dai mutui per finire ai servizi legati all’energia (Certificazione Energetica ACE, Indice di Prestazione Energetica EPi, impianti fotovoltaici...).

E l’agente immobiliare deve soltanto pensare a fare il proprio lavoro, ovvero acquisire e vendere immobili”.

 

Ogni agente immobiliare che entrerà a far parte del Centro Servizi percepirà il 50% dei ricavi derivanti dalle provvigioni per le proprie transazioni che verranno fatturate al cliente direttamente dall’agenzia.

Il 50% rimanente andrà a coprire i costi del Centro Servizi, dalle segretarie al call center passando per l’utilizzo del Multiple Listing Service.

Ma l’agente non dovrà preoccuparsi dei costi fissi di gestione, dell’organizzazione, dell’amministrazione, della contabilità.

 

Per entrare nel Centro Servizi di Frimm l’agente immobiliare avrà a disposizione il pacchetto Professional per freelance e sottoscriverà un contratto annuale dove dovrà accettare alcuni obblighi formali in merito al codice deontologico indicato dalla casa madre ai quali si dovrà attenere.

Per esempio, avrà l’obbligo di caricare su Mls Replat tutti i suoi immobili e non potrà richiedere alcuno storno di provvigione.

“Sì, perché l’obiettivo dell’azienda - continua Palana - è sempre quello di favorire e migliorare la collaborazione nella compravendita.

E siamo noi a dover dare il buon esempio. Inoltre motiveremo i nostri agenti con contest e iniziative.

A febbraio siamo partiti garantendo un Cap in esclusiva all’operatore che avrà messo a segno almeno 3 vendite.

Ciò significa che tutti gli immobili in entrata e in uscita in quel Cap saranno di sua competenza”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi