Ultime notizie

5 Dicembre 2016

Demanio: caserma Mercanti di Appiano alla provincia autonoma di Bolzano

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Oggi a Merano, alla presenza del  Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Gen. C.A. Danilo Errico, del Direttore della Direzione dei Lavori e del Demanio della Difesa Gen. di divisione Massimo Scala, del Presidente della Provincia Arno Kompatscher, e del Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi, è stato ufficializzato l’accordo per la cessione della caserma Mercanti alla provincia di Bolzano.

Un’operazione iniziata nel 2007 con l’obiettivo di razionalizzare e riqualificare le infrastrutture non più utili alle esigenze funzionali del Ministero della Difesa che, secondo gli accordi, verranno cedute alla Provincia Autonoma di Bolzano, a fronte di lavori di ristrutturazione e alla realizzazione di nuovi alloggi per i militari, a carico della Provincia. La Caserma Mercanti di Appiano e un’area di via Resia a Bolzano sono i primi beni che l’Agenzia del Demanio trasferisce alla Provincia Autonoma. A completamento di questa prima operazione viene anche inaugurata la palazzina alloggi per i volontari dell’Esercito all’interno della Caserma Polonio di Merano, intitolata al maggiore “Litta”, con 62 camere e 248 posti letto, aree per uffici e infermeria.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Gen. C.A. Danilo Errico ha parlato di “un’operazione che soddisfa tutte le parti in causa e ben testimonia la comune volontà di risparmio e razionalizzazione della Difesa e degli Enti locali, da sempre favorevoli a ogni iniziativa per migliorare le condizioni di vita degli uomini e delle donne dell’Esercito che prestano servizio in questa splendida terra”.

Roberto Reggi, Direttore dell’Agenzia del Demanio: “Oggi si realizza un esempio virtuoso di sinergia istituzionale in grado di generare benefici per la collettività e l’economia locale ed è solo il primo risultato concreto di un articolato piano di razionalizzazione che stiamo portando avanti con grande spirito di collaborazione. Questa operazione consentirà di rivitalizzare e riqualificare infrastrutture non più funzionali alle esigenze logistiche della Difesa che, potranno essere riconvertite per dare ossigeno alle attività produttive e commerciali della zona e coprire le esigenze alloggiative residenziali senza ulteriore consumo di suolo”.

Arno Kompatscher, Presidente della Provincia: “Oggi si raccolgono i primi frutti di una collaborazione riuscita che valorizza il territorio. Mostriamo risultati concreti, e di questo ringrazio tutte le parti, civili e militari. Provincia e Stato collaborano in questa formula innovativa che è di interesse reciproco e che porta alla comunità altoatesina aree per nuove opere pubbliche, progetti di interesse sociale e case. Ora continuiamo su questa strada che è esempio di una capacità progettuale capace di anticipare i tempi e garantire risparmi d’intesa con la comunità locale".

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi