Ultime notizie

14 Luglio 2023

Azimut Libera Impresa: negli ex Magazzini MAS a Roma la nuova sede dell’Accademia Costume & Moda

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Il Fondo Infrastrutture per la Crescita - ESG (Fondo IPC) di Azimut Libera Impresa SGR ha acquisito la struttura che ospitava gli ex Magazzini allo Statuto a Roma, per 20 milioni di euro, da destinare a uso esclusivo dell’Accademia Costume & Moda (ACM), che aprirà la sua seconda sede nella Capitale.

Il complesso, che si sviluppa su sei piani fuori terra e un piano interrato per un totale di 6.700 mq, sarà oggetto di una riqualificazione da parte del Fondo IPC secondo un progetto condiviso con ACM per la valorizzazione e digitalizzazione dell’edificio con ricadute anche sull’intero quartiere dell’Esquilino e di Piazza Vittorio. I lavori sono già in corso e l’inaugurazione è prevista per ottobre 2024.

Il progetto architettonico curato da Studio Kami Architecture & Engineering, prevede spazi fluidi, con aule digitalizzate, per mettere al centro la socializzazione degli studenti. La nuova sede potrà ospitare gli studenti nei suoi 1100 mq di aule informatizzate; 1000 mq di laboratori di Accessori, di Costume, di Alta Moda, di Fotografia e Styling, e nei nuovi spazi dedicati alla biblioteca e alla tessuteca; 250mq di terrazze e il rooftop che potranno essere utilizzate dalla community come spazi ricreativi, di condivisione e di apprendimento. Anche nel design, l’obiettivo della ristrutturazione dell’edificio è quello di valorizzare il passato, cercando di rimanere fedeli ai dettagli della sua costruzione, apportando l’innovazione propria dei nostri anni. La parte Umbertina (piano terra e interrato) risalente a fine 800 verrà restaurata mantenendo lo stile originale del periodo di costruzione, prediligendo materiali e design di quell’epoca storica. L’operazione soddisfa i requisiti di sostenibilità. 

Il Fondo IPC ha raccolto finora sottoscrizioni per più di 630 milioni di euro da parte di 22 investitori istituzionali, quali Fondi Pensione, Casse Previdenziali, Assicurazioni e Fondazioni e ha già avviato 24 investimenti per un valore complessivo di circa 740 milioni di euro.

Andrea Cornetti, Amministratore delegato RE e Infrastrutture di Azimut Libera Impresa SGR: “Siamo entusiasti di aver dato vita a questa nuova iniziativa, acquisendo una struttura storica di Roma caduta in disuso da ormai molto tempo per riqualificarla e destinarla a un polo formativo e didattico d'eccellenza riconosciuto a livello internazionale. Un’operazione attraverso la quale permetteremo ai nostri investitori di partecipare a un settore, quello della young economy e dell’educazione, fondamentale per lo sviluppo del nostro Paese e a un progetto che avrà anche una serie di interventi di rivitalizzazione socio-economica di un noto quartiere di Roma. Tutto questo mantenendo saldo l’approccio ESG del Fondo IPC che si avvale di advisor scientifici e di un comitato tecnico per valutare gli investimenti, assegnare gli obiettivi di impatto da raggiungere e monitorare, nel tempo, i risultati raggiunti”.

A. Lupo Lanzara, Presidente ACM: “Siamo molto emozionati e lo siamo per tante ragioni diverse. Intanto perché si tratta di MAS, gli ex Magazzini allo Statuto e c’è una responsabilità oggettiva nel preservare un luogo che è parte integrante del tessuto culturale, creativo, popolare di Roma. L’Accademia che in 60 anni di vita ha avuto altrettanto impatto, con questa operazione vuole continuare il racconto di un territorio così rilevante per autenticità, quale è l’Esquilino: storia, cultura, artigianato, internazionalità, economia, bellezza, verità e rispetto, sono alcuni degli elementi parte del nostro DNA. L’obiettivo è valorizzare e condividere. Se dovessi sintetizzare in tre righe cosa è l’Accademia, lo farei descrivendola come un insieme di competenze, esperienze, conoscenze che circondano i ragazzi, aiutandoli a riflettere, ad ascoltare e fare proprio; uno spazio sicuro dove vivere e crescere, liberare e liberarsi, fidarsi ed affidarsi, provare ed osare, preparare e prepararsi, conoscersi e soprattutto riconoscersi. Il tutto a Roma, per Roma e con Roma, dall’Esquilino verso l’Italia ed il mondo”.

Furio Francini, CEO ACM: “Siamo grati per l’opportunità di avere una nuova sede unica nel suo genere e dalla storicità così forte per la popolazione romana e non solo. La nostra presenza a Roma, da quasi 60 anni, esprime il duplice obiettivo di essere contemporaneamente una scuola dalla prospettiva globale, che compete nel mercato internazionale, ma anche vicina al territorio e a sviluppare le condizioni per intercettare flussi importanti di studenti internazionali e soddisfare le aspettative di quelli italiani. Un nuovo spazio capace di ospitare a regime fino a 700 studenti e di innescare una ricaduta virtuosa sul territorio, creando un’interazione fra le comunità preesistenti (residenti, commercianti, amministrazioni e aziende) e la community dell’Accademia. L’intento di questa operazione non è solo la crescita della nostra realtà, ma coinvolgere e condividere la nostra storia in una zona che da sempre rappresenta un incontro di culture ed espressioni creative”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi