Ultime notizie

21 Aprile 2023

Anche Covivio lascia Piazza Affari. Finisce l’epoca del Real Estate quotato a Milano

di Maurizio Cannone, Direttore Monitor

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Anche Covivio lascia Piazza Affari.

La Borsa di Milano perde altri 5 miliardi di euro (almeno) in capitalizzazione a causa degli scarsi scambi che ormai riesce ad attrarre. Il principale azionista di Covivio è la holding Delfin, che fa capo alla famiglia Del Vecchio con il 27,4% delle quote, dal 2019 aveva optato per la doppia presenza a Parigi e appunto Milano. Dopo 4 anni decide di ottimizzare i costi e l’organizzazione e da giugno 2023 resterà quotato solo in Francia. Non cambia nulla per gli azionisti e neanche per l’azienda, la differenza sarà in minori costi.

 

Il Real Estate che conta esce così definitivamente da Piazza Affari.

 

Perché l’altro colosso del settore, DeA Capital di De Agostini, è stato delistato nei mesi scorsi perché non aveva necessità di capitali e non aveva senso sostenere costi inutili e tanti altri lo hanno fatto nel corso tempo. Nei prossimi giorni sarà cancellata dal listino anche lo storico marchio Aedes, comprato da Hines, lo ha fatto il Qatar delistando Coima Res “per avere mani libere nella ristrutturazione del business”.

 

A questo punto a cosa serve la Borsa? E da dove arriveranno i capitali?

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi