NEWS

L'Ue taglia le stime del Pil, Italia ultima per crescita nel 2019

di G.I. 8 Novembre 2018

La Commissione europea rivede le previsioni di crescita dell'Italia, indicando per il 2018 un PIL in aumento dell'1,1% contro il +1,3% indicato nelle stime di primavera e il +1,5% stimato dal Governo gialloverde. Secondo la Commissione Ue, l'anno prossimo l'Italia sarà il Paese con la crescita più bassa in Europa e il secondo Stato membro con deficit e debito più alti. Nelle previsioni di autunno l'esecutivo Ue, invece, ha deciso di rivedere al rialzo la stima del PIL per il 2019 all'1,2% dall'1,1% mentre per il 2020 indica un +1,3%.
 

"Dopo una crescita solida nel 2017 l'economia italiana ha rallentato nella prima metà di quest'anno per l'indebolimento dell'export e della produzione industriale. Una ripresa degli export e una maggiore spesa pubblica sosterranno la crescita moderatamente ma l'associato rischio nel deficit, assieme ad interessi più alti e considerevoli rischi al ribasso, mette in pericolo la riduzione dell'alto debito", spiega Bruxelles. 
 

Inoltre la Commissione Ue ha rivisto al rialzo le stime sul deficit italiano: nel 2018 all'1,9% dall'1,7% indicato nelle stime di primavera, nel 2019 al 2,9%. Nel 2020 il deficit è visto sopra il 3%, al 3,1%.
 

Il rapporto deficit/Pil dell'Italia è visto balzare nel 2019 al 2,9% (2,4% le stime dell'esecutivo italiano) per arrivare al 3,1% nel 2020. Per il 2018 si stima un deficit dell'1,9%.
 

"A causa del deterioramento del bilancio, unito ai rischi al ribasso sulla crescita, l'alto debito italiano rimarrà stabile attorno al 131% su tutto il periodo delle previsioni" cioè 2018, 2019 e 2020. 

Passando alla zona Euro, secondo le previsioni la crescita dovrebbe rallentare, passando dal livello più elevato degli ultimi 10 anni del 2,4% nel 2017 al 2,1% nel 2018 per poi scivolare all'1,9% nel 2019 e all'1,7% nel 2020. Analogo andamento è previsto per l'UE-27, con una previsione di crescita del 2,2% nel 2018, del 2,0% nel 2019 e dell'1,9% nel 2020.
 

Valdis Dombrovskis, vicepresidente responsabile per l'Euro e il dialogo sociale, nonché per la stabilità finanziaria, i servizi finanziari e l'Unione dei mercati dei capitali: "Tutte le economie dell'Ue sono destinate a crescere quest'anno e l'anno prossimo, il che porterà ad un aumento dei posti di lavoro. Tuttavia, l'incertezza e i rischi, sia interni che esterni, sono in aumento e iniziano a rallentare il ritmo dell'attività economica. Dobbiamo restare vigili e intensificare gli sforzi per rafforzare la resilienza delle nostre economie. A livello di Ue ciò comporta l'adozione di decisioni concrete sull'ulteriore rafforzamento della nostra Unione economica e monetaria. A livello nazionale, diventa ancora più urgente costituire riserve di bilancio e ridurre il debito, garantendo al tempo stesso che anche le fasce più vulnerabili della società possano godere dei benefici della crescita".

COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
00199843 -6.67 2.8000 203,491,761 0.000
Aedes 0.61 0.8290 28,778,035 0.019
Brioschi 2.92 0.0704 55,451,605 0.001
Coima Res -1.55 6.3400 228,915,578 0.556
Covivio -1.94 63.2500 5,976,369,289 0.055
Dea Capital -0.67 1.1880 316,735,175 0.071
Gabetti -0.31 0.3210 19,065,988 0.005
Heidelberg Cement -2.29 51.2000 10,158,923,776 0.024
Igd -1.57 3.1400 346,473,575 0.466
Mutuionline 0.00 22.0000 880,000,000 0.014
Nova Re 2.35 2.6100 28,742,766 0.004
Restart 0.19 0.5160 16,515,119 0.003
Risanamento 5.78 0.0677 121,917,155 2.639
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
1.10 910.0000 94,526,250 0.006
4.08 46.9000 3,979,606 0.040
0.42 617.0000 41,140,943 0.034
4.74 238.8500 124,565,052 0.148
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
0.66 60.6000 88,168,576 0.009
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.00 3.6900 0 0.000
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
0.00 994.0000 0 0.008
0.00 33.6800 4,344,720 0.000
0.30 47.2000 2,832,000 0.012
0.51 196.0000 0 0.076
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.00 26.2500 4,200,000 0.021
0.00 510.0000 15,733,500 0.000
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti