NEWS

Regolamento appalti: Oice, difenderemo la centralità del progetto

di Gabriele Scicolone, presidente Oice 26 Novembre 2019

L'Oice, l'Associazione delle società di ingegneria e architettura, aderente a Confindustria, interviene con forza rispetto ad alcune anticipazioni stampa che, riportando i contenuti della bozza di regolamento in fieri, prefigurerebbero un ritorno all'affidamento dei lavori - con l'appalto di progettazione e costruzioni (appalto integrato) - sulla base del progetto preliminare.

 

Premesso che stiamo parlando di indiscrezioni stampa su una bozza preliminare e che tutto dovrà essere verificato carte alla mano, la nostra posizione è netta: in primo luogo la norma transitoria del decreto sblocca cantieri, operativa fino al 2020, non consentirebbe comunque l'affidamento di un appalto integrato sul preliminare chiedendo in offerta il progetto definitivo. In secondo luogo non si può concepire nel regolamento del codice un ritorno infelice ad un modus operandi che ha prodotto i risultati peggiori della storia delle costruzioni in Italia, in spregio a tutto quanto affermato negli ultimi anni sulla centralità del progetto. 

 

Ci opporremo con tutte le nostre forze a questa operazione, nell'interesse dell'ingegneria dell'architettura organizzate e nell'interesse pubblico ad avere progetti di qualità: quando era in vigore questa prassi i danni per imprese, progettisti e per il Paese sono stati enormi. Tutti venivano chiamati a portare in gara un progetto definitivo e poi uno soltanto risultava vincitore. Una assurda perdita di risorse, di tempo e di valore sia umano che economico. Per non parlare dei rischi di variante annessi e connessi. Se tale fosse l'ipotetica motivazione, non è affatto vero che questa procedura non abbia prodotto ritardi; semmai è vero il contrario, basti pensare al "sistema Balducci" e a tanti altri casi come quello di un appalto integrato di 18 milioni con a base di gara un progetto preliminare per un intervento di depurazione dove sono stati accordati 3,5 milioni di riserve, ben oltre i limiti dell'ex articolo 31-bis, con ritardi rilevanti e qualità progettuale discutibile.

 

In conclusione mi auguro che non sia così e che, soprattutto, i membri della commissione ministeriale valutino approfonditamente gli effetti nefasti che l'appalto integrale sul preliminare ha prodotto nel non tanto lontano passato. In ogni caso ritengo che sul tema generale, cioè sul fatto che il regolamento disciplini anche un quadro normativo transitorio, occorrerà una profonda riflessione per evitare incertezze normative e tentativi di reintrodurre surrettiziamente, sulla base di norme transitorie ma prorogabili, regole derogatorie di principi generali.
 

COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
00199843   2.8000 203,491,761 0.000
Aedes   0.1750 46,087,253 0.129
Brioschi   0.0910 71,677,501 0.034
Coima Res   7.1400 257,800,824 0.189
Covivio   72.9000 6,894,844,165 0.134
Dea Capital   1.3020 347,128,954 0.368
Gabetti Holding   1.8300 110,414,086 0.467
Heidelberg Cement   60.2000 11,944,671,915 0.008
Igd   3.9700 438,057,355 2.231
Mutuionline   43.4000 1,736,000,000 3.367
Next Re   3.5200 38,765,950 0.014
Restart   0.3500 11,203,282 0.005
Risanamento   0.1220 219,702,997 0.737
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
  660.0000 68,557,500 0.009
  17.3800 1,474,745 0.011
  638.5000 42,574,542 0.105
  185.0000 96,481,200 0.027
  50.0000 13,423,700 0.000
  466.5000 56,913,000 0.000
  84.8000 178,531,390 0.000
  467.0000 52,956,866 0.000
  73.7000 107,228,120 0.036
  410.0000 23,124,000 0.000
  24.8500 1,528,374 0.000
  3.4255 0 0.001
  36.1050 2,484,024 0.000
  1,200.8000 0 0.008
  37.8750 4,885,875 0.092
  47.2000 2,832,000 0.012
  190.0000 0 0.013
  58.6500 37,922,504 0.000
  25.0100 4,001,600 0.061
  308.1500 9,506,428 0.001
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE