Ultime notizie

16 Gennaio 2024

Niente sequestro per Piazza Aspromonte: LCA, Soliani e BLV vincono il ricorso

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

La Cassazione ha respinto il ricorso presentato dalla Procura di Milano sul palazzo della Bluestone Aspromonte S.r.l. di piazza Aspromonte a Milano, confermando per la quarta volta il no al sequestro.

 

Il Palazzo di 7 piani, per 27 metri di altezza e 45 appartamenti, ormai quasi interamente edificato dal costruttore Andrea Bezziccheri, secondo la Cassazione può proseguire i lavori non essendo un abuso, come invece sostenuto dalla Procura di Milano, che riteneva lo spazio fosse un “cortile” sul quale non si sarebbe potuto costruire.

Le motivazioni della sentenza saranno rese note nelle prossime settimane.

 

Hanno assistito Bluestone gli avvocati penalisti Nicolò Pelanda, che ha guidato il team di LCA studio legale con Giovanni Morgese, e Andrea Soliani dello studio legale Losengo Soliani, seguendo i risvolti penali della vicenda, nonché BLV- Belvedere & Partners con il co-managing partner Matteo Peverati, coadiuvato dal senior associate Maurizio Malomo e dal junior associate Alberto Peruffo, per le questioni relative agli aspetti di diritto amministrativo, urbanistico ed edilizio.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest