Ultime notizie

11 Ottobre 2023

Educazione finanziaria: Gruppo Mediobanca e JA Italia lanciano il progetto “Conta sul futuro!”

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

L’Italia, secondo le rilevazioni periodiche dell’OCSE, è tra i paesi avanzati con il più basso livello di alfabetizzazione finanziaria. Ultima in classifica nella International Survey of Adult Financial Literacy 2020, con un punteggio di 11.1 contro una media di 13. A questo dato si affianca, sempre secondo le rilevazioni OCSE, uno scarso interesse degli studenti italiani rispetto alla finanza personale: secondo i test PISA condotti all’interno delle scuole, i ragazzi interessati al risparmio sono una minoranza (36%), ben al di sotto della media OCSE del 51,5%.

Per contrastare questa tendenza, Junior Achievement Italia e Gruppo Mediobanca hanno lanciato, all’interno della cornice del mese dell’educazione finanziaria, “Conta sul futuro!”, il nuovo programma di educazione finanziaria e orientamento dedicato agli studenti della scuola secondaria di primo grado. Il progetto è stato presentato presso l’istituto comprensivo "Viale Legnano" di Parabiago (VA) alla presenza di Miriam Cresta, CEO di JA Italia, Olimpia Di Venuta, Group Diversity & Inclusion Manager di Mediobanca e Board Member di JA Italia, Monica Pedralli, Head of Education Content for Training, R&D - Learning Academy di Sanoma, con un intervento da remoto di Cristina Gallo, Coach Teacher esperta in crescita professionale e personale degli insegnanti.

Disponibile gratuitamente per le scuole di tutta Italia, il progetto consiste in otto moduli didattici che si ispirano a modalità esperienziali, quali giochi di ruolo e attività interattive, con una particolare attenzione al panorama digitale, in cui alunni e alunne sperimentano la finanza personale ed esplorano le possibilità offerte dal mercato del lavoro.

Quattro moduli didattici vertono sui temi dell’educazione finanziaria, con l’obiettivo di introdurre alcuni contenuti di base di finanza personale, invitando ragazzi e ragazze a riflettere su concetti come reddito, budget, bisogni e desideri e mettendo a confronto il proprio “io” finanziario con regole e attori economici. A completare il percorso formativo, la sfida a immaginare la banca del futuro.

Le competenze finanziarie si rivelano presto utili per gli studenti nella scoperta delle proprie capacità, idee e desideri che caratterizza la loro crescita. Questa esigenza ispira la seconda metà dell’offerta didattica di “Conta sul futuro!”, quattro moduli dedicati all’orientamento che accompagnano i ragazzi in un’analisi della propria personalità e delle proprie competenze per poi sostenerli nella scoperta delle professioni. Al termine della seconda parte del programma didattico, che approfondisce le tematiche della diversità e dell’inclusione, studentesse e studenti saranno pronti a immaginare un proprio piano di crescita personale che integri consapevolmente le opportunità offerte dall’innovazione digitale.

A supporto delle attività svolte in classe, “Conta sul futuro!” prevede l’attivazione di una nuova piattaforma digitale, il coinvolgimento in aula dei volontari del Gruppo Mediobanca e, a partire dall’anno scolastico 24/25, un libro curato dal partner editoriale Sanoma.

Il percorso formativo si svolgerà in centinaia di classi in tutta Italia e coinvolgerà migliaia di studenti, integrato nei curriculum di educazione civica recentemente riformati. “Conta sul futuro!” è pensato per rispettare quanto indicato dal disegno di legge Competitività approvato nel Consiglio dei Ministri dello scorso aprile e relativo all'insegnamento dell’educazione finanziaria come materia obbligatoria nelle scuole, nell’ambito dell’educazione civica.

Miriam Cresta, CEO di JA Italia: “Desideriamo dare a ragazzi e ragazze l’opportunità di esplorare le proprie potenzialità, la forza di credere nei sogni e nella capacità di costruire e realizzare sé stessi, nonché favorire la mobilità sociale. Per raggiungere questo obiettivo crediamo che l’educazione finanziaria e all’imprenditorialità svolgano un ruolo molto importante, consentendo ai giovani e alle giovani di “orientarsi”, sviluppando competenze hard e soft fondamentali per il loro futuro personale e lavorativo, come il saper lavorare in team, la fiducia nelle proprie competenze e idee e la capacità di ascoltare prospettive diverse, favorendo, inoltre, il superamento del divario di genere nelle materie e professioni STEM. Siamo molto felici di lanciare oggi questo progetto e di poter avere accanto un partner come Gruppo Mediobanca che, come noi, si impegna per diffondere la cultura e la valorizzazione della consapevolezza finanziaria”.

Olimpia Di Venuta, Group Diversity & Inclusion Manager di Mediobanca e Board Member di JA Italia: “Conta sul futuro! consolida la collaborazione con Junior Achievement e amplia l’impegno del Gruppo Mediobanca verso una maggiore consapevolezza finanziaria dei più giovani. Un target a cui sono rivolti molti dei nostri progetti, per garantire inclusione e integrazione all’interno delle comunità di riferimento: un approccio perseguito anche dal programma di questo percorso formativo con moduli dedicati anche a tematiche più ampie, come l’orientamento o le tematiche di diversità. Contribuire al cambiamento sociale positivo è parte integrante del nostro piano strategico 2023-26 “One Brand One Culture” e sempre più preponderante nella nostra cultura aziendale, come dimostrato dal crescente impegno delle nostre colleghe e dei nostri colleghi in progetti di volontariato aziendale”.

“Conta sul futuro!” segue il progetto “Crescere che Impresa!”, promosso da JA Italia dal 2018 e rivolto sempre alle scuole secondarie di primo grado, che ha coinvolto 100.000 alunni e alunne di tutta Italia. Nel triennio 2020-2023 “Crescere che impresa!” ha coinvolto complessivamente 31.349 studenti e 1.096 docenti di 1.538 classi in 631 scuole. Le attività sono state realizzate con la partecipazione di 124 volontari appartenenti al Gruppo Mediobanca.

Si parla di:

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest