Ultime notizie

27 Novembre 2023

Milano: la sede del Demanio produrrà energia dalla propria rete fognaria

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

L’Agenzia del Demanio e la società MM, partecipata dal Comune di Milano, hanno sottoscritto convenzione per interventi di efficientamento energetico nella sede della Direzione Regionale Lombardia di Milano, di proprietà dell'Agenzia. L'accordo avvia la sperimentazione di un nuovo sistema di captazione del calore dalla fognatura pubblica, il primo in un edificio pubblico in Italia, che andrà ad integrare, in termini di apporto energetico, il sistema di riscaldamento e raffrescamento dell'edificio.

Il nuovo sistema prevede il ricorso diversificato a fonti energetiche rinnovabili che andranno progressivamente a sostituire quelle fossili, con riduzione di consumi e di costi.

La riqualificazione dell’edificio del Demanio non prevede singoli interventi tecnici ma segue un programma strategico che prevede il restauro e l'illuminazione della facciata principale, e azioni di efficientamento energetico e decarbonizzazione. Insieme ai lavori di efficientamento energetico verranno introdotte aree verdi, creato un punto ristoro al piano terra, un punto informativo e spazi destinati al co-working, sia per il personale interno che per la comunità.

L'intero intervento sarà eseguito in BIM con i criteri più avanzati del Sustainable Building e la previsione di sistemi di monitoraggio e controllo dei parametri climatici degli ambienti interni (luce-aria-rumore).

Massimiliano Iannelli, Direttore Regionale della Lombardia dell'Agenzia del Demanio: "L'obiettivo che ci siamo dati è quello di definire un nuovo modello di organizzazione e gestione dell'immobile pubblico. Entro il 2026, data prevista per il termine dei lavori, puntiamo alla riduzione di oltre il 60% delle emissioni di Co2, in netto anticipo rispetto al target del 45% fissato dal Comune di Milano nel proprio piano Aria Milano Coal Free per il 2030".

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Immobili all’asta: le procedure aumentano per la pr