Ultime notizie

26 Giugno 2023

Frimm: approvato bilancio d'esercizio 2022. Utile in crescita a 1,6 mln

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

L'assemblea dei soci di Frimm ha approvato il bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2022. I risultati finanziari del 2022 testimoniano una crescita per il gruppo con un valore di produzione annuo triplicato e un utile incrementato del 90% rispetto al 2021: il primo ammonta a 11,6 mln e il secondo tocca i 1,6 mln. Il Margine Operativo Lordo ha raggiunto il valore ottimale del 20%.

Roberto Barbato, presidente del gruppo: "L'approvazione di bilancio è un momento di riflessione su quanto è stato fatto e anche e soprattutto sul futuro. Dopo 23 anni, noi siamo qui, Frimm è sopravvissuta alla profezia di Bill Gates del 1987 “se una cosa funziona è già obsoleta”. Non è solo una questione tecnologica, è una questione di lettura del mercato, perché nessuno è talmente forte da andare contro il mercato di riferimento. Questo risultato ci dice che l'opera di rinnovamento del modello di business è stata decisiva: la divisione Investing oggi è trainante per tutto il flusso di lavoro di Frimm; questo va a vantaggio anche del Retail, il core business di Frimm quando nacque. Se non avessimo avuto la capacità di cambiare oggi non saremmo qui, riuniti per l'approvazione del bilancio. Se il mercato, le banche e l'Europa chiedono case green, vuol dire che abbiamo preso la giusta direzione. Del resto, se c'è una cosa che non è mai mancata a Frimm, è la dinamicità.

Giuseppe Manzo, AD del Gruppo: “I numeri sembrano entità asettiche, ma raccontano tutto il lavoro svolto dal gruppo e dalle persone che ne fanno parte. È importante che ogni settore, ogni unità di business dell'azienda, e anche obbligazionisti e investitori sappiano che il risultato positivo del 2022 è frutto della fiducia dataci da tutti gli stakeholder. Sappiamo che il 2023 seguirà l'onda positiva dell'anno passato: questo perché ogni business unit ha potenziato ogni progetto con nuove professionalità. L'obiettivo è di ampliare anche il novero di contatti con gli istituti bancari, per aumentare il nostro merito creditizio".

In coda al meeting è stato quindi nominato il nuovo collegio sindacale: il presidente è Carlo Regoliosi, docente di Economia e gestione aziendale all'università Roma Tre e già consulente di società quotate in borsa. Completano la terna del collegio Fabrizio Bianchi e Luca Porzio.

Si parla di:

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Immobili all’asta: le procedure aumentano per la pr