Ultime notizie

25 Giugno 2024

DeA Capital Real Estate Sgr: online il Report ESG 2023

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

DeA Capital Real Estate Sgr ha pubblicato il Report ESG al 31 dicembre 2023, scaricabile qui: DeA Capital RE-ESG Report 2023

Il rapporto rendiconta le attività realizzate in ambito ESG rispetto all’ultimo triennio 2021/2023 con l’obiettivo di offrire al mercato i risultati concreti ottenuti in questo periodo. 

Di seguito i principali punti di attenzione del Report:
-20 Fondi di investimento gestiti da DeA Capital Real Estate sono classificati ai sensi dell’Art. 8 della SFDR, ossia prodotti di investimento che promuovono caratteristiche di sostenibilità, pari al 30% del totale OMV gestito;
-17 Fondi hanno ottenuto un rating GRESB (Global Real Estate Sustainability Benchmark);
-Circa 5 miliardi di masse gestite dalla SGR hanno, o sono in procinto di ottenere, certificazioni immobiliari LEED, BREEAM, WELL, Fitwel o Wired.
-Il 54% dei dipendenti della SGR è di genere femminile, di cui il 23% in ruoli dirigenziali e manageriali.

Emanuele Caniggia, Amministratore Delegato di DeA Capital Real Estate Sgr: “Il nostro ESG Report è ormai diventato l’occasione per fare il punto su tutte le attività messe in campo nel corso dell’anno concluso. Scorrendo l’indice, sorprende quanto lavoro sia stato fatto, ma conferma come le tematiche ESG siano diventate, a tutti gli effetti, parte integrante delle linee strategiche del nostro modello di business. Il 2023 è stato per noi un buon anno di crescita che ci posiziona ancora una volta come prima SGR per AUM e ricavi nel panorama italiano anche se il real estate di DeA Capital ha ormai stabilmente una valenza sempre più internazionale. La maggior parte del capitale investito nelle nostre operazioni nel corso del 2023 è di provenienza estera. Un 2023 che ha sperimentato, purtroppo con sempre crescente frequenza, l’impatto del cambiamento climatico sulle nostre vite, con l’incremento dei fenomeni metereologici estremi. Se davvero si vorrà percepire il cambiamento e credere in un mondo vivibile e sostenibile per la nostra e per le generazioni future, occorrerà adottare un senso di responsabilità comune, che già vede un coinvolgimento proattivo e concreto della nostra azienda e di tutti noi”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest