Ultime notizie

11 Maggio 2021

Azimut: investimento da 38 mln nella nuova Università di Torino

di E.I.

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Azimut Libera Impresa Sgr, per conto del Fondo Infrastrutture per la Crescita-Esg, ha firmato un contratto preliminare di compravendita con un operatore privato per l'acquisto di una parte della ex-sede del quotidiano La Stampa, destinata ad accogliere la nuova facoltà di Medicina e Chirurgia, Scienze della Natura e Scienze Motorie dell'Università degli Studi di Torino. 

Oggetto di questo investimento da parte del Fondo IPC, il cui valore supera i 38 milioni di euro, sono circa 15.750 metri quadri lordi locati all'Università di Torino. Il rogito notarile definitivo è previsto per la fine dell'estate 2021. 

L'operazione è stata supportata da un finanziamento da parte di Banco Bpm, che ha agito come mandated lead arranger, bookrunner e banca agente, e da Intesa Sanpaolo, in qualità di mandated lead arranger e bookrunner, volto a sostenere la prima tranche di investimenti previsti dal fondo.

Andrea Cornetti, AD real estate e infrastrutture di Azimut Libera Impresa Sgr: "Questo investimento rappresenta la concreta dimostrazione dell'obiettivo che vogliamo perseguire con il nostro fondo: operazioni con un forte impatto sociale che possano generare un'adeguata redditività sia per gli investitori sia per il territorio".

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi