Ultime notizie

4 Dicembre 2023

Finanziamento da 675 per il gruppo 2i Aeroporti: gli studi coinvolti

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Ashurst e Legance Avvocati Associati hanno assistito rispettivamente il pool di banche finanziatrici e 2i Aeroporti, la holding controllata dai fondi F2i ed Ardian e da Crédit Agricole Assurance, che detiene partecipazioni in alcuni dei principali aeroporti italiani (tra cui Linate, Malpensa, Napoli, Torino, Bologna e Trieste) in un’operazione di finanziamento per un importo complessivo pari a 675 milioni di euro.

L’operazione ha riguardato un finanziamento con scadenza a 5 anni a favore di 2i Aeroporti fino a 540 milioni di euro, di cui circa 220 milioni volti a rifinanziare il debito esistente e circa 300 milioni per supportare nuove operazioni di sviluppo e consolidamento del settore in Italia.

Il finanziamento è stato concesso da un pool di banche composto da Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Intesa Sanpaolo (Divisione IMI Corporate & Investment Banking) e UniCredit, che hanno agito in qualità di Lender e Global coordinator, e da Banco BPM, BPER Banca, Crédit Agricole Italia, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario (che ha agito anche in qualità di agente), Natixis Corporate and Investment Bank e Société Generale in qualità di Lender.

Contestualmente, è stato concesso anche un finanziamento sustainability linked – con l’introduzione di specifici obiettivi di sostenibilità – di importo fino a 135 milioni a favore di GESAC, la controllata di 2i Aeroporti che gestisce l’aeroporto di Napoli Capodichino. L’operazione ha visto coinvolto un pool di banche costituito da Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Intesa Sanpaolo (Divisione IMI Corporate & Investment Banking, che ha agito anche in qualità di agente, e UniCredit, in qualità di lender e Sustainability Coordinator e Banco BPM, BPER Banca, Cassa Depositi e Prestiti in qualità di lender.

Ashurst ha agito a fianco di entrambi i pool di banche con un team coordinato dal managing partner Carloandrea Meacci con la counsel Federica Periale e l’associate Francesca Perfetti e i trainee Giovanni de Camelis e Margherita Brighenti. Il partner Michele Milanese ha seguito gli aspetti fiscali dell’operazione assieme all’associate Federico Squarcia e al trainee Giovanni Bruno.

Per Legance ha agito un team coordinato dal partner Guido Iannoni Sebastianini, con il counsel Marco Gagliardi e l’associate Mattia Longo. Il partner Valerio Mosca ha seguito gli aspetti amministrativi dell’operazione, mentre il senior counsel Francesco Di Bari si è occupato delle tematiche fiscali.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Immobili all’asta: le procedure aumentano per la pr