Ultime notizie

1 Agosto 2023

Doris: Npl destinati a crescere in Europa, effetti lievi su Banca Mediolanum

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

“Dopo i rialzi dei tassi di interesse da parte della Bce e possibili nuovi ritocchi, in un contesto di inflazione elevata, i non performing loan sono destinati a crescere in tutta Europa. Banca Mediolanum, però, pur mettendo in conto di registrare incrementi, avrà un impatto limitato”. Ad indicarlo è l'AD, Massimo Doris.

Doris ha aggiunto di sposare la linea del governatore di Banca d'Italia, Ignazio Visco, che auspica uno stop al rialzo dei tassi da parte della Bce per osservare nel tempo gli effetti delle precedenti manovre. 

“Per forza di cose - ha aggiunto l’AD di Banca Mediolanum - ci sarà un aumento degli Npl: qualcuno non ce la farà con l'inflazione elevata e il costo del debito in aumento. I crediti difficili da estinguere cresceranno in tutta Europa. 

Mi attendo effetti molto lievi su Banca Mediolanum. Storicamente il nostro livello di Npl è al di sotto della media italiana. Non abbiamo mai venduto un euro di Npl e i pochi che abbiamo li gestiamo.

Gli Npl cresceranno, ma se i tassi rimarranno a questo livello o cresceranno di poco per noi l'impatto non sarà importante. Se invece cresceranno tanto, ad esempio del 3%, dovrò rivedere la mia previsione”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana: Castello SGR investe 135 milioni nel primo Nobu Hotel in Ital