Ultime notizie

21 Gennaio 2015

Cina: colosso del real estate a un passo dal default

di C.P.

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Giorni da resa dei conti per il developer Kaisa Group Holding: la settimana scorsa la società non è riuscita a pagare una cedola da 20 milioni di euro legata a un bond da 500 milioni di euro.

Se non riuscisse a saldare il debito legato al bond entro l'8 febbraio - alla scadenza cioè del periodo di un mese di garanzia - potrebbe diventare la prima azienda del real estate a fallire per debiti.

Se ne è accorta la borsa di Borsa di Shanghai, che nelle ultime sedute ha perso terreno proprio per le incertezze legate all'immobiliare, a cui si sono aggiunti gli ultimi dati negativi sull'andamento dell'economia cinese.

Indiscrezioni di stampa aggiungono che Kaisa non potrà pagare  neanche un trust da 350 milioni di euro in scadenza tra due giorni: potrebbe a quel punto intervenire una terza parte, non ancora resa nota, che comprerà i debiti e ripianerà il debito con gli investitori. 

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana: Castello SGR investe 135 milioni nel primo Nobu Hotel in Ital