Ultime notizie

30 Marzo 2023

Borgosesia: Dama cede intera quota all’ISA per 8,3 mln

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Dama ha raggiunto un accordo con l'Istituto Atesino di Sviluppo (ISA) per la vendita di tutte le azioni detenute in Borgosesia. Si tratta del 19,685% del capitale sociale.

L'operazione prevede un corrispettivo di 8.266.015,12 euro, equivalente a 0,88 euro per azione, oltre a un earn-out che sarà determinato anche sulla base dell'andamento delle quotazioni, allo scadere del terzo anno successivo al primo rinnovo del CdA. 

Il titolo nella giornata del 29 marzo ha chiuso le contrattazioni a quota 0,80 euro per azione, dopo la chiusura Borgosesia ha comunicato i risultati per l'esercizio 2022.

La società quotata su Euronext Milan e attiva nel settore degli investimenti in asset non performing e alternativi in generale ha chiuso il 2022 con utile netto (compresa la quota di terzi) pari a 8,16 milioni di euro (7,87 milioni nel 2021). Il volume della produzione e il margine lordo delle attività operative sono stati, rispettivamente, pari a 25,6 milioni e 15,8 milioni (contro, rispettivamente, 18,5 milioni e 15 milioni del 2021).

Il Cash flow consolidato è stato negativo, a fronte dei nuovi investimenti, per 4,57 milioni di euro (positivo di 5,5 milioni nel 2021). L'Indebitamento netto consolidato è stato pari a 39,31 milioni di euro (27,48 milioni al 31 dicembre 2021).

Il CdA ha deliberato di proporre all'assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo, attinto da riserve disponibili, di 0,024 euro per ciascuna delle azioni in circolazione. Laddove l'assemblea ne deliberasse la distribuzione, il dividendo verrà posto in distribuzione il 5 giugno 2023 con data stacco della cedola n. 53 il 3 giugno, record date il 4 giugno 2023.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi