NEWS

Un WE vergognoso: Assistenti parlamentari, crollo tetto scuola, Renzi e bistecche, immobili Difesa

di Maurizio Cannone 9 Ottobre 2017

Quello appena passato è stato un fine settimana in cui poche, apparentemente marginali, notizie hanno confermato come la politica abbia abbandonato definitivamente la vita reale dei cittadini. Se da una parte l’effetto lo si vedrà alle prossime elezioni, dall’altra appare evidente come sia totalmente inutile, anche per l’immobiliare, attendersi supporto da parte del legislatore.

Vediamo le notizie riportate solo parzialmente.

 

Crolla il tetto di una scuola, Renzi in radio parla della bistecca fiorentina

 

A Roma sabato crolla il tetto di una scuola. Nessun ferito per fortuna, ma conferma come l’operazione scuole sicure tanto sbandierata sia il solito slogan governativo. Passata la paura, si resta sorpresi nel sentire Matteo Renzi, che da premier ha lanciato l’operazione, ospite di un programma in radio. Va bene che siamo sempre in campagna elettorale, ma sentire Renzi parlare della bistecca fiorentina e di consigli culinari, per evitare di parlare del crollo della scuola romana, allontana chiunque dalla politica e dai politici. Ascolta Renzi in radio.

 

Assistenti parlamentari a stipendio zero: “Abbiamo allertato Boldrini 4 anni fa”

 

Fa il paio con Renzi, la vicenda degli assistenti che lavorano gratis per i parlamentari. Dopo la denuncia del programma Le Iene, tutte le figure istituzionali a difendere i diritti dei lavoratori. Certo che, constatare che quasi tutti i partiti rappresentati in Parlamento utilizzano da sempre questo sistema, lascia poche speranze che si possa giungere a una soluzione. Ma una cosa grave riguarda la presidenza della Camera. Perché Boldrini, appena informata dei fatti si è subito schierata a favore dei lavoratori. Però, c’è un però, il legale degli stessi lavoratori afferma di averla informata 4 anni fa della situazione.

 

Questo quanto pubblicato da Il Fatto: Fabio Santoro è il legale che segue alcune delle cause al fianco dell’Associazione degli assistenti parlamentari (Aicp)

Crede all’impegno della Boldrini per una revisione delle norme che metta fine agli abusi? “Non ci credo, spero di essere smentito. Ha avuto quasi cinque anni di tempo per occuparsene e la situazione le è stata prospettata dal primo giorno della legislatura esattamente come con Bertinotti e Fini prima di lei. Promettere ora, a fine legislatura, un impegno sembra una premura pre-elettorale. Basta una delibera del suo ufficio, e se in quello non ha l’appoggio dei capigruppo lo convochi in modo da formalizzare le posizioni, così che ciascun partito si assume la sua responsabilità in questa storia di fronte agli elettori. Ha il sostegno di tutto il Paese su questo. Vediamo se vincerà ancora una volta l’ipocrisia”.

 

Ora, o arriva la querela da parte della presidenza della Camera, oppure Boldrini esce davvero male dalla vicenda.

 

In questo panorama di decisori che non decidono mai concretamente, ci si mette anche un’analisi sull’alienazione del patrimonio della Difesa, guidato oggi dal ministro Pinotti.

 

Sarebbero 3.000 gli immobili posti in vendita, solo 264 sono stati venduti. Un buco da 200 milioni di euro. E pensare che 5 anni fa l’allora sindaco di Roma Alemanno, aveva dato il via al fondo immobiliare per la valorizzazione dei beni del Demanio militare inutilizzati.

 

Scarica in allegato l’articolo de il Tempo

 

Un altro fine settimana in cui, al solito, la politica e le istituzioni hanno fatto solo campagna elettorale. E al solito, le richieste dell’immobiliare restano lettera morta.

Serve ricordare come l’unica vittoria sul legislatore, perché ormai è un confronto con un avversario, lo si registra sulla tassa denominata Airbnb. Tassa sacrosanta, ma che sarebbe dovuta entrare in vigore in piena estate. Solo l’azione congiunta, tra gli altri, di Giorgio Spaziani Testa (Confedilizia) e Paolo Righi (Fiaip) ha costretto il legislatore a spostarla al 16 ottobre.

 

Ricordiamolo quando si prospettano fantomatici tavoli di lavoro con la politica. Da una parte ormai si siedono le aziende, dall’altra i burocrati. Nessun interesse in comune. Le aziende vogliono lavorare, i burocrati solo restare al proprio posto. Per i primi, il passare del tempo è un problema, per gli altri è una garanzia.

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes -2.39 0.3270 104,575,643 0.206
Beni Stabili -1.06 0.7480 1,697,655,417 1.799
Brioschi -1.58 0.0622 48,992,753 0.009
Coima Res -0.50 7.9400 285,895,580 0.251
Dea Capital -1.40 1.2660 388,170,919 0.647
Gabetti Holding -0.65 0.3070 18,009,360 0.021
Hi Real -3.00 0.0291 2,114,861 0.000
Igd -0.30 6.9030 761,690,156 1.918
Italcementi 0.00 10.5800 3,695,283,794 0.000
Mutuionline -0.68 14.6800 587,200,000 0.435
Nova Re 0.00 4.2495 44,102,055 0.028
Prelios 0.00 0.1162 158,506,911 0.000
Risanamento 2.93 0.0281 50,603,723 0.055
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.10 1,401.4000 145,529 0.008
0.14 985.0000 83,580,205 0.022
1.32 837.9000 55,870,334 0.005
-0.71 278.0000 144,982,560 0.033
0.00 51.5500 30,930,155 0.000
0.82 49.4000 13,262,616 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.18 84.9500 178,847,189 0.000
0.28 431.8000 48,965,256 0.000
0.46 85.3900 124,236,217 0.022
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
-0.82 3.7500 0 0.013
0.00 114.5000 7,877,600 0.000
-1.47 1,195.6000 0 0.024
0.00 540.1000 69,672,900 0.005
0.00 282.1000 16,926,000 0.000
0.72 281.0000 0 0.020
-2.07 56.8000 36,726,312 0.000
0.00 770.0000 123,200,000 0.022
0.00 650.0000 20,052,500 0.003
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE