NEWS

Spazi flessibili, opportunità dal franchising (video)

Intervista a Mauro Mordini country manager Regus Italia

di F.B. 15 Marzo 2019

Negli ultimi anni la domanda di flexible space è aumentata tantissimo, da un punto di vista del numero di centri aperti sia a livello italiano che a livello mondiale, la crescita degli ultimi anni è stata esponenziale. In Italia siamo passati da 10 a 50 centri e altri 10 sono già stati preparati per il 2019. C’è una domanda altissima. Ci siamo chiesti come far fronte a questo forte aumento. Da un punto di vista della crescita organica con i mezzi diretti abbiamo constatato che riuscivamo a raggiungere 20 aperture all’anno. Però questo non era abbastanza per soddisfare la domanda che ci si aspetta da qui al 2025. Abbiamo deciso quindi a livello globale di aprire la nostra attività a nuovi partner. Cerchiamo delle aziende, degli imprenditori, dei professionisti che vogliono affacciarsi ad un mondo nuovo, qualcosa che sta crescendo molto e ad oggi non esiste ancora sul mercato come franchising. Anche chi opera già in questo settore ha la possibilità di diversificare e accedere a un nuovo mercato. Pensiamo che l’ingresso di nuovi partner ci dia la possibilità di crescere più velocemente, di far fronte alla nuova domanda. Avere dei partner ai quali possiamo dare tutta la nostra esperienza trentennale su questo mondo, su come gestirlo, a cui fornire tutti i sistemi operativi, la possibilità di accedere a un numero di corporate account sul mercato mondiale, da poter sfruttare sulle location dove sorgeranno i nuovi business center.

Abbiamo aperto a questa nuova attività, vediamo che c’è grande interesse da parte dei franchisee e imprenditori in genere, abbiamo già diversi contatti, stiamo sviluppando le prime relazioni con buona soddisfazione. Chi è partito prima di noi in altri paesi come Francia e Spagna ha già trovato partner che hanno sottoscritto degli impegni. Ci aspettiamo di riuscire a partire già nel 2019 con le prime partnership.

 

Quali sono i requisiti per la collaborazione?

Noi cerchiamo soggetti solidi, perché chiaramente ci aspettiamo soggetti che possano fornire tutti gli elementi necessari. Sulla base della nostra esperienza, abbiamo visto che un business center che mette sul mercato degli spazi flessibili deve avere almeno 1000 metri quadri da ristrutturare per creare aree coworking da commercializzare. Questa è la misura che in questo momento consigliamo ai nostri partner. Questo presuppone investimenti di un certo tipo, quindi ci rivolgiamo a soggetti con una certa solidità. Aziende, ma anche manager che hanno operato in grandi e medie aziende che vogliano mettere a disposizione la loro esperienza per avviare una loro attività in un mercato in espansione, partito da Milano, Roma e Torino dove siamo presenti direttamente, ma sta prendendo piede anche in quelle che sono definite location secondarie. Abbiamo già dei centri in diverse città come Bologna, Brescia, Bergamo, ci aspettiamo che anche tutte le altre località della provincia italiana vadano nella stessa direzione.

 

Qual è la clientela di riferimento degli spazi flessibili?

Non c’è molta differenza tra chi cerca spazi a Milano o nelle città secondarie, si tratta di aziende, dinamiche e non, che hanno bisogno i spazi. Qualcuno è interessato alla flessibilità, qualcuno ha bisogno di uno spazio disponibile immediatamente, qualcuno cerca una soluzione in outsourcing. Noi gestiamo completamente lo spazio a disposizione per i nostri clienti. Abbiamo notato che nelle secondary cities c’è una fedeltà superiore, il mercato è meno dinamico e quindi i clienti si affidano a noi per molto più tempo rispetto a un mercato milanese o romano dove la flessibilità e l’esigenza di velocità sono superiori. Per il resto anche la tipologia merceologica e il tipo di azienda spaziano dalla startup digitale alla grossa azienda che opera nella meccanica ma che ha bisogno di un punto commerciale in un’altra città. Non abbiamo differenze tra piccole e grosse città. A livello globale abbiamo all’interno nei nostri centri aziende di tutti i tipi. Noi mettiamo a disposizione una piattaforma da adattare alle specifiche esigenze del cliente.

 

 

Questo articolo è presente su REview di questa settimana. Leggi gratuitamente il numero completo!

 

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes -1.69 1.4152 45,329,343 0.000
Brioschi 5.36 0.0786 61,910,457 0.000
Coima Res -0.25 7.9800 287,335,860 0.000
Covivio -0.63 94.1000 7,801,162,702 0.000
Dea Capital -0.14 1.3980 428,643,716 0.000
Gabetti Holding -2.74 0.3200 18,909,094 0.000
Heidelberg Cement 0.15 65.1000 12,916,912,653 0.000
Igd -1.40 6.5560 723,401,516 0.000
Mutuionline -2.59 18.0400 721,600,000 0.000
Nova Re 0.25 3.8605 40,064,945 0.000
Restart -1.47 0.6588 21,068,813 0.000
Risanamento 0.00 0.0195 35,116,463 0.000
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
-0.34 1,470.0000 152,696 0.000
-0.01 997.8000 84,666,323 0.000
-0.05 874.0000 58,277,446 0.000
0.37 229.8000 119,845,296 0.000
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
0.59 93.9000 136,617,645 0.000
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.00 3.5195 0 0.000
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
-0.31 960.9000 0 0.000
-0.07 222.7000 28,728,300 0.000
2.20 255.5000 15,330,000 0.000
-0.34 249.1500 0 0.000
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.41 735.0000 117,600,000 0.000
-2.11 556.5000 17,168,025 0.000
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE