NEWS

Real Estate sempre più online (video)

Intervista a Luca Rossetto, amministratore delegato di Casa.it

di F.B. 6 Ottobre 2018

Casa.it ha cambiato pelle. Nuova gestione, nuovi azionisti. Il bilancio del primo anno di attività.

L’ultimo bilancio è il primo esercizio completo dopo il management buyout che abbiamo realizzato all’inizio del 2017.

 

Un bilancio positivo, perché Casa.it ha chiuso con un utile dopo le imposte di 3,6 milioni di euro, risorse che destiniamo integralmente al reinvestimento. Non ci sono dividendi, non ci sono debiti. Questo risultato è frutto di un lavoro che abbiamo cominciato due anni fa sul nostro prodotto e sul nostro servizio. Il nostro portale settimana dopo settimana sta battendo i record di visitatori unici, che hanno superato i 7 milioni di pagine viste e di sessioni. Oggi siamo un’azienda dotata di competenze adatte a competere su un mercato molto dinamico. Abbiamo ripreso ad assumere persone, dopo un esercizio di ristrutturazione che era imprescindibile, siamo tornati ad essere protagonisti nell’innovazione.

 

Abbiamo lanciato una serie di servizi intorno al nostro portale, incluso quello della Lead Generation per i mutui che sta rendendo molto felice anche Credipass, partner dell’operazione. La nostra base clienti ha ripreso a crescere, stiamo guadagnando quote nel mercato degli agenti immobiliari. Un anno positivo quindi, ma guardiamo al futuro per ulteriori miglioramenti.

 

Avete dato il via ad un processo di rinnovamento, quali sono i nuovi progetti per il vostro portale?

Siamo in questa nuova sede da un anno e mezzo, è una sede che abbiamo pensato e realizzato come fosse giusto ed è un ambiente di lavoro efficiente, gradevole e attento ai bisogni delle persone e dove c'è un'attenzione particolare verso una caratteristica, deve funzionare tutto benissimo.

 

Ogni dettaglio è curato, inclusa l'abbondanza di spazi per la pausa, la ricreazione e la ristorazione. Io non credo che il luogo di lavoro sia la propria casa, ma nel luogo di lavoro una persona deve trovare tutte le risorse necessarie a lavorare bene e lavorare privo di stress.

 

Questa sede è anche un biglietto da visita, noi ci occupiamo di fornire servizi alla cui base ci sono tecnologie sofisticate, se un nostro cliente o un nostro interlocutore entra in un luogo in cui le cose non funzionano e la comunicazione non è chiara ne ha un'impressione disastrosa.

 

È vero che la sostanza è importante ma faccio mio il motto di una grande azienda di pubblicità: a truth well told. Lavorare fortemente sulla sostanza e comunicarla molto bene, le due cose per noi vanno di pari passo. Questa sede per noi è un'importante strumento per comunicare a noi stessi, ai nostri collegi e ai nostri clienti il tipo di personalità che abbiamo. Luminosa, spaziosa, attenta al futuro e alle persone, rigorosa, poi gli errori ci sono, semplicemente si sistemano.

 

Nella nostra sede abbiamo la nostra fabbrica dei servizi, abbiamo rinunciato completamente a risorse esterne per produrre i nostri servizi tecnologici. Le persone che lavorano sui nostri servizi sono tutti colleghi con contratti a tempo indeterminato, nel gruppo abbiamo 8 nazionalità che lavorano con noi e quindi abbiamo fatto la scelta di avere la disponibilità di persone che al 100% lavorano per noi, al 100% sono impegnate su progetti interni e hanno una serenità che aiuta ad essere produttivi.

 

La nostra è una sede attenta ad alcuni dettagli, nessuna persona lascia i propri rifiuti in giro avendo a disposizione delle isole ecologiche, e anche questo è un piccolo messaggio per dire che siamo partecipi di una piccola comunità, e questa comunità funziona bene se ciascuno da il proprio contributo.

 

Nuovi servizi e nuove attività: noi stiamo sicuramente molto concentrati a rafforzare grandemente il cuore del nostro business, essere capaci di fornire a sempre più consumatori e visitatori una visita di tutte le proprietà immobiliari pubblicate sul portale e attrarre il massimo del traffico possibile per far vendere più velocemente possibile.

 

Ci stiamo muovendo su aree adiacenti, abbiamo stipulato un accordo con Credipass uno dei più grandi broker finanziari assicurativi italiani in quanto la vendita di case e la ricerca di un mutuo sono due attività molto collegate quindi chi visita il nostro portale ha la possibilità di fare una valutazione del costo del mutuo, della rata e addirittura scegliere gli immobili per rata mutuo, cercando l'immobile per zone fissando un limite per la rata del mutuo. Questa è una modalità di ricerca introdotta da poco che sta funzionando molto bene.

 

Abbiamo lanciato lo scorso anno Casa Lab, il concetto di base è che un portale serve a vendere gli immobili, a pubblicizzare e mettere in contatto venditore e compratore, tuttavia un portale è una fonte preziosissima di informazioni per un mercato come quello immobiliare.

 

Per chi vende e chi si occupa di un mercato sapere se le preferenze dei consumatori si spostano è importantissimo, ecco noi come portale siamo in grado di fornire queste indicazioni.

 

Un'altra cosa che misuriamo e che mettiamo a disposizione di privati, banche e operatori è la durata degli annunci in una certa area geografica.

 

Se noi vediamo che rispetto all’anno scorso la durata degli annunci si è ridotta moltissimo vuol dire che lì si vende molto più rapidamente dello scorso anno.

 

Queste sono informazioni importanti e oggettive, basate non su dei campioni ma sul comportamento aggregato di molti milioni di visitatori del portale Casa.it. Un contributo oggettivo e misurabile alla formazione del prezzo e alla comprensione di che tipo di investimento immobiliare fare, grazie alla comprensione di una distanza tra offerta e domanda.

 

Come giudica l’attuale situazione del mercato e l’importanza delle nuove tecnologie nel settore??

Sul mercato dopo aver realizzato un paio d'anni di ripresa, che peraltro si poteva osservare da alcuni dati che noi rilevavamo, nell'ultimo trimestre 2015. Ricordo che le ricerche sul nostro portale crescevano a due cifre rispetto all'anno precedente, questo è un'indicatore che ci dava confidenza sulla ripresa del mercato.

 

La gente va a cercare case o a visitare i portali dove ci sono case in vendita solo se ha in prospettiva un'ipotesi di acquisto, l'interesse non si trasforma automaticamente in acquisto ma tra uno che non cerca e uno che lo fa, il secondo ha più probabilità di comprare.

 

Il mercato oggi sta scontando una fase di incertezza legata alle vicende macroeconomiche del paese, in particolare all'incertezza sulla persistenza di uno scenario di tassi di interesse bassissimi.

 

Quando si nomina lo spread in realtà bisognerebbe chiamarlo "quanto mi costerà come rata del mutuo comprarmi la mia prossima casa", questo è il vero significato dello spread per gli italiani.

 

Ci sono altri elementi che condizionano l'andamento del mercato, uno sicuramente è una qualità dello stock particolarmente deteriorata soprattutto in alcune aree, la gran parte dello stock italiano è vecchio e sottomanutenuto e non offre un riscontro con quelli che sono i desideri delle persone.

 

Un indicatore importante è l'aumentare della differenza di valore fra un metro quadro in una certa zona nuovo e un metro quadro nella stessa zona usato. Questa distanza sta aumentando, la gente è più disposta è più disposta a comprare qualcosa di moderno che non costi tantissimo e che sia acusticamente a standard, purtroppo la gran parte delle nostre città sono state costruite in epoche non propriamente gratificanti dal punto di vista della qualità immobiliare. Nel tempo sono stati sottomanutentuti quindi questo è un altro elemento che condiziona il mercato.

 

Un ulteriore elemento caratteristico del mercato italiano è la presenza di molti NPL, molti immobili che il debitore non è in grado di pagare. Da qui partono due filoni, le aste giudiziarie e le vendite di immobili legati a non performing loans che deprimono il mercato dato che le logiche sono molto diverse.

 

La tecnologia è una cosa che permette alla società umana di fare qualcosa con meno fatica e di vivere meglio. La tecnologia permette di fare molto meglio, molto prima e a un costo molto ridotto alcune cose e ci permette comunque di mettere a frutto la capacità professionale umana. La relazione rimane un elemento importante tra compratore e venditore, nessuna tecnologia può sostituirla.

 

il settore immobiliare in Italia è un settore in cui la tecnologia è particolarmente arretrata, prendendo un esempio estero estremo come la Gran Bretagna gli agenti immobiliari hanno auto più costose, guadagnano molti più soldi e vivono meglio della media dei colleghi di altri paesi inclusa l'Italia.

 

Mi viene da dire che la tecnologia aumenta la produttività, che permette di fare più cose e questo permette di guadagnare di più.

 

Due anni fa abbiamo lanciato la fotografia a 360 gradi, un modo molto più intuitivo di raccontare un immobile, il costo di questa tecnologia è zero per pubblicare sul portale e ci vuole una macchina fotografica semplicissima da usare che ho testato personalmente. La penetrazione sui nostri clienti e agenti immobiliari di questa tecnologia è di pochissimi punti percentuali, e questo è abbastanza stupefacente perché permetterebbe a chi vuole visitare una casa di vedere le stanze molto meglio di una fotografia, semplicemente muovendo un dito o premendo un click. Tutti questi sono accorgimenti che assomigliano molto al packaging dei biscotti del supermercato, si tratta in fondo di un foglio di carta o di plastica, ma è quello che può dirottare l'attenzione di migliaia e migliaia di consumatori.

 

La vetrina è importante, le tecnologie che aiutano a renderla più accattivante, attraente e più profonda sono a portata di mano da anni.

 

Il sistema e gli attori sono lenti nell'adozione, le due qualità che dobbiamo avere sono persistenza e pazienza.



Questo articolo, con la videointervista, è presente su REview di questa settimana. Leggi gratuitamente il numero completo!

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes 2.89 1.4816 47,382,041 0.192
Beni Stabili -1.10 0.7210 1,636,376,411 4.123
Brioschi 1.74 0.0586 46,157,160 0.007
Coima Res 0.29 6.8600 247,008,020 0.033
Dea Capital 0.16 1.2680 388,784,143 0.080
Gabetti 1.99 0.2560 15,017,577 0.041
Igd -1.93 5.6800 626,742,009 1.356
Italcementi 0.00 10.5800 3,695,283,794 0.000
Mutuionline 2.94 16.7800 671,200,000 0.733
Nova Re -1.71 4.0000 41,512,700 0.002
Risanamento 1.08 0.0188 33,855,872 0.033
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.37 1,370.0000 142,309 0.011
-0.60 979.1000 83,079,572 0.009
0.00 839.9000 56,003,692 0.000
-0.38 237.0000 123,600,240 0.028
-2.05 13.4680 8,080,840 0.001
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
0.13 79.4000 115,521,204 0.058
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.00 3.4285 0 0.000
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
0.00 1,024.0000 0 0.022
0.53 398.2000 51,367,800 0.035
0.00 240.0000 14,400,000 0.000
-0.08 242.0000 0 0.004
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.00 663.8000 106,208,000 0.002
0.11 565.6000 17,448,760 0.004
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE