NEWS

Padoan all'Eurogruppo: priorità a lavoro e crescita

di Redazione 11 Marzo 2014

Riforme immediate su crescita e lavoro, per riuscire ad ottenere risultati significativi nel giro di 2-3 anni.

 

E' questa la ricetta economica con cui il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, si è presentato all'Eurogruppo.

 

Il programma del governo Renzi, secondo quanto affermato dal ministro, sarà incentrato soprattutto sul rilancio dell'economia attraverso misure strutturali e con un orizzonte di medio termine.

 

L'Italia, ha assicurato il ministro, "viene in Europa per fare delle cose, non per chiedere favori".

 

Le riforme arriveranno e saranno strutturali, avranno un impatto inevitabile sui conti pubblici, ma andranno valutate al momento giusto, quando cioè cominceranno a dare i risultati a cui il governo punta.

 

Secondo il ministro agire sul Pil, ossia sul denominatore del rapporto deficit/Pil così come del debito/Pil, “è del resto l'unica via per aggiustare nel tempo anche deficit e debito”.

 

Soprattutto considerando che l'economia italiana nel 2014 crescerà probabilmente meno dell'1,1% previsto a dicembre dall'ex ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni.

 

"I numeri che abbiamo sott'occhio - ha ammesso Padoan - sono più vicini a quelli della Commissione di quanto non fossero in passato, il mio atteggiamento è di esser prudente, preferisco tenermi basso".

 

Bruxelles stima per l'Italia una crescita dello 0,6%.

 

Pertanto è il momento di accelerare, assicurando comunque il rispetto dell'equilibrio di bilancio.

 

"La priorità è mettere in atto politiche a favore di crescita e occupazione, non disperdendo l'enorme risultato di finanze pubbliche che sono oggi molto più sostenibili di quanto non fossero tempo fa”, ha sottolineato i ministro.

 

Le prime misure concrete arriveranno dunque già dal primo cdm in programma, momento in cui il governo, come annunciato da Matteo Renzi, comincerà a tirare le somme sul jobs act, sull'edilizia scolastica e sulla casa.

 

Sul tavolo arriverà con ogni probabilità anche un apposito provvedimento sui debiti della Pa, nodo sul quale la controversia con Bruxelles non sembra ancora appianata.

 

Proprio per rispondere ai rilievi della Commissione, il governo ha recapitato oggi una lettera di risposta per evidenziare le misure intraprese finora e quelle in via di definizione, smontando anche alcuni degli appunti evidenziati in sede Ue.

MAPPA
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes -0.42 1.1800 37,795,806 0.089
Brioschi 0.46 0.0874 68,841,907 0.027
Coima Res 0.96 8.4400 304,739,350 0.248
Covivio -1.88 93.7500 8,169,530,719 0.040
Dea Capital -0.30 1.3280 354,060,869 0.160
Gabetti 0.34 0.2950 17,431,821 0.013
Heidelberg Cement 0.90 67.2800 13,349,460,573 0.003
Igd 0.72 5.6100 619,018,076 0.773
Mutuionline 1.22 16.6400 665,600,000 0.279
Nova Re 0.00 4.3400 47,794,484 0.009
Restart 0.11 0.4565 14,599,140 0.005
Risanamento -0.55 0.0364 65,550,730 0.041
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.00 1,185.0000 123,092 0.040
-0.44 1,184.8000 100,466 0.015
-0.05 968.5000 64,578,612 0.017
-0.84 332.2000 173,248,944 0.092
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
-0.11 105.2800 153,174,715 0.024
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.00 3.9085 0 0.000
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
-0.73 1,200.2000 0 0.042
0.00 224.4000 28,947,600 0.000
3.09 126.6600 7,599,600 0.008
0.00 260.5000 0 0.040
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.19 209.7000 33,552,000 0.019
0.02 580.1000 17,896,085 0.006
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE