NEWS

Lombardia: protocollo d’intesa sui temi urbanistici (video)

di J.B. 9 Febbraio 2019

Una cabina di regia che assicuri il raccordo dei tavoli tecnici di Regione Lombardia con la Consulta Regionale Ordini Ingegneri della Lombardia. Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e il presidente della Consulta Regionale Ordini Ingegneri Lombardia Augusto Allegrini hanno sottoscritto un nuovo protocollo d’intesa tra le due parti.

 

Il 10 maggio 2016 era stato siglato il precedente Protocollo valido per la X Legislatura. L’intesa ha consolidato il rapporto di collaborazione tra Regione Lombardia e gli Ordini degli Ingegneri di tutte le province lombarde, in particolare riguardo ai lavori pubblici, gli strumenti di pianificazione territoriale, l’edilizia pubblica e privata, l’ambiente, la sismica, la ricerca e  l’innovazione tecnologica fino ai temi della mobilità, dell’energia, della digitalizzazione, dell’informatica, delle telecomunicazioni e, ancora, della formazione professionale e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

La cabina di regia, che si riunirà con cadenza bimestrale o su richiesta di almeno una delle parti, intende fornire il necessario supporto operativo, assicurando il pieno coinvolgimento e la necessaria informazione a tutti i soggetti interessati, monitorando l’attuazione dei 21 temi del Protocollo 2019.

 

La collaborazione tra Regione Lombardia e CROIL si potrà sviluppare anche attraverso attività di informazione, comunicazione e approfondimenti al fine di assicurare la diffusione dell’azione regionale attraverso il canale degli ordini professionali e iniziative organizzate dagli Ordini degli Ingegneri delle Province lombarde. Un’attenzione specifica sarà dedicata al tema dell’aggiornamento professionale delle figure tecniche impiegate all’interno della pubblica amministrazione  in modo da avere sempre più una committenza pubblica preparata anche a tutela della legalità nei settori più sensibili.

 

 

Le interviste

Augusto Allegrini, presidente CROIL: “Si tratta di un Protocollo che ha accompagnato già per due anni i lavori interni del sistema ordinistico degli ingegneri in Lombardia, che raccoglie 12 ordini territoriali e oltre 30.000 colleghi, con una serie di rappresentanze che forniscono quegli spunti, contributi e attività di supporto agli uffici regionali nelle diverse tematiche. Nel rinnovo il Protocollo è stato affinato. Prima prevedeva 26 materie che descrivevano le prossime attività in Regione Lombardia. Questi temi sono stati accorpati e ridisegnati in funzione di aree tematiche. Tra queste il territorio, su cui si delineano tutta una serie di attività che vanno dall’aspetto infrastrutturale autorizzativo fino al sistema più complicato e strategico della pianificazione territoriale. Si parla molto di rigenerazione e uno dei supporti che diamo in Regione è proprio su questi temi. Gli altri settori, come l’ambiente, le infrastrutture, la sanità, la protezione civile, sono centrali, su cui l’attività dell’ingegnere si ritrova in modo diretto o indiretto. Il sistema è in continuo rinnovamento. Noi ci appoggiamo su questa abilità di Regione Lombardia, che riconosce a noi una competenza tecnica che può spendere nell’affinare quelli che sono i propri provvedimenti. Questo ci ha portato a buoni risultati nel passato e pensiamo che questo affinamento potrà portare ad un miglioramento dei rapporti futuri derivanti dall’accordo”.

 

Pietro Foroni, assessore regionale al Territorio e Protezione civile Regione Lombardia: “Da un punto di vista urbanistico ed edilizio la sfida di Regione Lombardia è quella della rigenerazione urbana, recuperare l’esistente. Questo perché da anni abbiamo iniziato un’impostazione contro il consumo di suolo. Questo tipo di interventi hanno significato di natura urbanistica, ma anche un impatto di natura economica, culturale e sociale, perché edifici vecchi sono spesso sintomo di illegalità. Questa è una grandissima sfida, per cogliere nel segno abbiamo bisogno della partecipazione e del ragionamento di tutti gli enti intermedi che si occupano di questa situazione. In questo caso gli ordini rappresentanti della professione degli ingegneri avranno un’importanza fondamentale. Bisogna creare una normativa chiara che tracci un principio molto semplice: che sia molto più facile e vantaggioso recuperare un edificio esistente che costruire su terreno verde”.



Questo articolo è presente su REview di questa settimana. Leggi gratuitamente il numero completo!

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes   1.3050 41,799,599 0.066
Brioschi   0.0720 56,711,869 0.012
Coima Res   8.2200 296,795,907 0.002
Covivio   93.4000 8,139,031,137 0.000
Dea Capital   1.3400 410,860,214 0.006
Gabetti Holding   0.3090 18,259,094 0.000
Heidelberg Cement   66.9000 13,274,062,311 0.004
Igd   6.0600 668,671,932 0.028
Mutuionline   15.5800 623,200,000 0.000
Nova Re   3.9800 43,829,965 0.003
Restart   0.5430 17,365,461 0.001
Risanamento   0.0410 73,834,614 0.442
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
  1,153.8000 119,768 0.003
  1,200.0000 101,824 0.006
  1,004.4000 66,946 0.017
  290.0000 151,240,800 0.002
  50.0000 13,423,700 0.000
  466.5000 56,913,000 0.000
  84.8000 178,531,390 0.000
  467.0000 52,956,866 0.000
  122.6000 178,374,050 0.037
  410.0000 23,124,000 0.000
  24.8500 1,528,374 0.000
  3.9365 0 0.000
  36.1050 2,484,024 0.000
  1,071.0000 0 0.002
  311.9500 40,241,550 0.044
  286.3000 17,178,000 0.006
  254.5000 0 0.003
  58.6500 37,922,504 0.000
  775.0000 124,000,000 0.008
  508.0000 15,671,800 0.035
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE