NEWS

Immobiliare, infrastrutture e territorio: ecco cosa prevede il Def

di Guglielmo Notari 10 Aprile 2014

Il Documento di economia e finanza 2014 recentemente varato dal governo prende in considerazione il settore immobiliare come uno dei volani per dare nuovo impulso all'economia.

 

Non sono poche le misure, infatti, che riguardano i comparti del real estate e quelli contigui delle costruzioni.

 

Infrastrutture: la realizzazione di nuove opere infrastrutturali dovrebbe essere resa più snella e semplice grazie alla velocizzazione dei processi decisionali.

 

In primo luogo il governo pensa di attuare, entro giugno 2014, una riforma della giustizia amministrativa con l'obiettivo di far diminuire i ricorsi, favorendo così la rapidità di realizzazione delle opere infrastrutturali e, nel contempo, riducendo i costi.

 

Vista la necessità di smuovere risorse che non ci sono, inoltre, il governo punta sul project financing, ponendosi come obiettivo la semplificazione delle regole del settore, escludendole peraltro dal Codice appalti.

 

A tale scopo scopo il Def prevede l’aumento del valore dei singoli bandi, da effettuare su pacchetti di progetti con caratteristiche simili e non su singole opere; l’accentramento delle gare con una stazione unica di gestione e l’istituzione di un Fondo nazionale per la progettazione di opere in partenariato pubblico-privato.

 

Mercato immobiliare: il governo intende mettere in atto entro novembre 2014 una serie di strategie finalizzate a valorizzare il settore.

 

Tra queste è prevista la liberalizzazione del mercato delle grandi locazioni, operazione che dovrebbe incentivare gli investimenti esteri per la realizzazione di grandi esercizi commerciali, grandi strutture alberghiere e ricettive, sedi centrali aziendali.

 

Vengono inoltre previste facilitazioni per i cambi di destinazione d’uso degli immobili, in particolare per quelli non utilizzati o occupati da imprese in difficoltà, nel rispetto delle esigenze di tutela del paesaggio e dei volumi esistenti degli edifici.

 

Edilizia: obiettivo del governo è rendere il sistema economico più competitivo e attraente per gli investitori, anche esteri, attraverso una serie di semplificazioni di ordine burocratico.

 

Vanno in questa direzione la creazione di procedure e modelli standard per le autorizzazioni del settore edilizio, la riforma della conferenza di servizi, la maggiore certezza del sistema sanzionatorio e una normativa più snella nel settore degli appalti.

 

Obiettivo del governo è implementare tali misure entro il prossimo ottobre.

 

Tutela del territorio: tra gli obiettivi dell’esecutivo c’è lo stanziamento di 1,5 miliardi per interventi a tutela del territorio contro il dissesto idrogeologico.

 

La misura dovrebbe essere completata entro novembre 2014.

 

Per la sua realizzazione saranno necessari il censimento degli interventi da realizzare, l’istituzione di un fondo da 2oo milioni per la delocalizzazione degli impianti industriali pesanti siti nei centri densamente abitati e la semplificazione delle procedure per gli interventi di risanamento ambientale.

 

Turismo: entro ottobre 2014 il governo prevede di adottare un Piano strategico nazionale del turismo, con incentivi per l’ammodernamento delle strutture e la crescita dimensionale delle imprese turistiche.

 

Saranno inoltre favorite le attività turistiche a basso impatto ambientale.

 

Riforma del Catasto: il governo si è impegnato ad attuare in tempi rapidi la riforma del Catasto al fine di ritarare la tassazione sugli immobili in base a valori vicini a quelli di mercato e assicurando meccanismi di adeguamento periodico.

 

In base alla Delega fiscale i decreti attuativi devono essere adottati entro il 27 marzo 2015.

 

A detta dell’Esecutivo, però, per il completamento della riforma del Catasto sarà necessario più tempo.

 

Piano casa: il programma prevede il recupero e la realizzazione di alloggi sociali, l’abbassamento della cedolare secca al 10%, incentivi per il riscatto degli alloggi e il rifinanziamento del fondo affitti e del fondo per la morosità incolpevole.

 

Piano edilizia scolastica: entro luglio sarà operativo il piano per le scuole, studiato per la riqualificazione delle scuole attraverso interventi di messa in sicurezza, efficientamento energetico e adeguamento antisismico.

 

Il budget è di circa 3,5 miliardi e prevede anche la costruzione di nuove scuole.

 

Sblocco debiti Pa: è stato annunciato lo stanziamento di ulteriori 20 miliardi di euro per fare fronte ai debiti alle imprese creditrici della Pa.

 

Entro ottobre 2014 saranno inoltre operativi l’obbligo di registrazione delle fatture, la certificazione del credito e la fatturazione elettronica, che contribuiranno allo smaltimento di tutti i debiti nei confronti delle imprese.

MAPPA
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes 2.61 1.7700 56,693,709 0.198
Brioschi 0.76 0.0800 63,013,188 0.007
Coima Res -0.78 7.6600 275,813,620 0.813
Covivio -0.21 93.5000 7,783,028,077 0.338
Dea Capital 0.40 1.5100 462,984,271 0.464
Gabetti Holding 0.31 0.3210 18,968,185 0.006
Heidelberg Cement 0.58 73.0600 14,496,307,810 0.022
Igd 0.00 6.7100 740,394,169 0.693
Mutuionline -0.34 17.5400 701,600,000 0.216
Nova Re 2.96 4.1800 43,380,772 0.000
Restart -2.21 0.4860 15,542,567 0.043
Risanamento 0.80 0.0252 45,381,275 0.042
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
0.37 1,578.8000 163,915 0.069
1.19 1,156.8000 98,090 0.033
0.28 932.6000 62,184,835 0.036
-0.02 239.8500 125,086,572 0.042
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
-0.38 105.6000 153,640,291 0.037
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
1.32 3.6475 0 0.011
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
0.02 1,026.8000 0 0.064
-1.98 291.5000 37,603,500 0.004
0.00 251.3500 15,081,000 0.000
0.00 284.0000 0 0.000
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
0.24 753.2000 120,512,000 0.044
-1.16 512.0000 15,795,200 0.002
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE