NEWS

Fiaip e Confedilizia: Le locazioni brevi sono un'opportunità, no a vincoli e obblighi inutili

di G.I. 14 Maggio 2019

"La proprietà immobiliare dopo la "cura" applicata dal Governo Monti sconta la tassazione più alta d'Europa, i prezzi degli immobili calano da ormai 8 anni consecutivamente ma si ha ancora il coraggio di sparare a zero su chi cerca un reddito da un investimento che il più delle volte risulta improduttivo". E' quanto ha sostenuto Simone Beni, Presidente di Fiaip Toscana durante il convegno che si è tenuto al Grand Hotel Baglioni a seguito alla recente legge emanata dalla Regione Toscana che dallo scorso primo marzo ha introdotto (prima Regione in Italia) il "Codice affitti" che per le locazioni turistiche obbliga ad inviare una comunicazione al rispettivo Comune per via telematica così che il sistema possa assegnare un codice identificativo ad ogni immobile dato in affitto. Un obbligo di comunicazione esteso a tutti i proprietari che diano in locazione immobili interi o porzioni di essi per finalità turistiche, sia che si tratti di affitti brevi o per lungo periodo.

"Non è possibile - ha spiegato Simone Beni durante il suo intervento - che un proprietario di casa debba comunicare al Comune che tipo di forno abbia scelto di mettere nel suo appartamento o se abbia deciso di avere un congelatore. In questo modo i privati cittadini si trasformano in imprenditori contro la loro volontà  mentre dovrebbero esercitare esclusivamente un loro diritto e cioè quello di mettere a reddito un bene per cui pagano le tasse. La Regione vuole verificare chi e cosa è presente sul mercato degli affitti turistici per monitorare l'offerta, però la qualità della locazione non la decide l'elenco degli accessori presenti, tantomeno il portale sul quale viene pubblicizzato, ma le recensioni che puntualmente vanno a descrivere come si è trovato chi ha realmente soggiornato nell'immobile. Chi affitta ai turisti riscuote in anticipo ed ha la certezza della riconsegna, oltre a poter decidere in qualsiasi momento di bloccare le prenotazioni e riottenere la piena disponibilità del bene. Al contrario, per quanto riguarda la locazione ordinaria, quando l'inquilino non paga o non vuole uscire al termine del contratto, la questione si complica e il proprietario si ritrova con l'appartamento occupato per anni, cause per danni, morosità, tasse ed imposte che continua a dover pagare anche se non percepisce la pigione, e di fatto non dispone dell'appartamento. Se la riconsegna fosse garantita con un'azione da parte delle Forze dell'Ordine in un dato lasso di tempo, anche a pagamento, si opterebbe più facilmente per l'uso residenziale e meno per il turistico. Un'innovazione che potrebbe liberare veramente una gran parte di immobili che non sono attualmente nel mercato delle locazioni ordinarie, molte case anche nei centri storici, oggi vuote o affittate ai turisti per brevi periodi".

 

Gian Battista Baccarini, Presidente Fiaip: "Per le locazioni brevi siamo convinti che sia necessario avere sì una regolamentazione, come il codice identificativo dell'immobile, però non bisogna riempire di balzelli e non appesantire questo segmento, ma anzi agevolarlo. Quindi si a un monitoraggio ma non andare a riempire il settore di troppi adempimenti. Sappiamo che la questione è regionale, nello stesso tempo invitiamo a coordinare a livello nazionale un principio cardine per tutte le regioni. E' impensabile che un proprietario, che voglia affittare per tempi brevi, non sappia come poter effettuare questo tipo di locazione senza dover poi essere spaventato da tasse e adempimenti. Il Governo dovrebbe fare un piano nazionale che prevede una riforma organica e strutturale della fiscalità immobiliare, attraverso un riordino e una riduzione della fiscalità, prevedendo delle forme di deducibilità per Imu e Tasi che un soggetto paga e che può dedurre nell'anno successivo sia per le persone giuridiche che per quelle fisiche, come accade per i fabbricati strumentali. In tema di riordino, bisogna accorpare Imu, Tari e Tasi in una imposta unica sulla casa che consenta di avere una facilità nel determinare una redditività e che avvicini l'investitore. In termini di redditività certa e riconoscibile serve una flat tax, cioè una cedolare secca uguale per tutte le tipologie contrattali in ambito locativo, non solo in ambito residenziale ma allargarlo a tutto il commerciale".

 

Barbara Gambini, presidente di Confedilizia Toscana: "Siamo assolutamente contrari ai nuovi obblighi di comunicazione imposti dalla Regione Toscana a carico dei proprietari per le locazioni turistiche: adempimenti che sono mascherati da finalità statistiche, ma che hanno il reale scopo di ostacolare questa legittima forma di locazione. E la cartina di tornasole sono infatti le dichiarazioni entusiaste rilasciate da Federalberghi. A cosa serve sapere se l'immobile è dotato di forno elettrico o piuttosto a microonde, se ci sono il seggiolone o il lettino da bambini ed altro ancora? E non c'è nulla da scherzare. Le sanzioni, infatti, arrivano fino a 1.500 euro per una comunicazione incompleta od omessa.

Il settore delle locazioni brevi è già stato regolamentato sia sul piano fiscale che della sicurezza con misure specifiche come l'obbligo della ritenuta del 21% e con la comunicazione obbligatoria alla Questura per le locazioni di durata inferiore a trenta giorni. Basta obblighi ed ostacoli alla locazione breve che contribuisce in modo rilevante alla crescita della nostra economia e alla riqualificazione delle nostre città".

 

 

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes 2.17 1.1750 37,635,654 0.048
Brioschi 0.00 0.0760 59,862,528 0.000
Coima Res 3.02 8.1800 295,351,644 0.153
Covivio 0.05 92.7500 8,082,389,058 0.014
Dea Capital 0.00 1.2500 383,265,125 0.061
Gabetti Holding 0.00 0.2950 17,431,821 0.000
Heidelberg Cement 1.05 59.7000 11,845,463,677 0.012
Igd 0.00 5.2500 579,294,991 1.198
Mutuionline -0.39 15.1600 606,400,000 0.376
Nova Re 1.74 4.1000 45,151,471 0.000
Restart 1.96 0.4680 14,966,917 0.075
Risanamento 1.24 0.0326 58,707,522 0.163
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
-0.35 1,151.0000 119,560 0.050
-2.00 1,175.4000 99,702 0.015
0.00 925.0000 61,678,075 0.000
0.30 331.0000 172,623,120 0.061
0.00 50.0000 13,423,700 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.00 84.8000 178,531,390 0.000
0.00 467.0000 52,956,866 0.000
0.00 130.0000 189,140,510 0.018
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.00 4.0385 0 0.000
0.00 36.1050 2,484,024 0.000
1.88 1,136.0000 0 0.068
0.11 226.5500 29,224,950 0.001
-2.20 127.0400 7,622,400 0.000
0.00 262.5000 0 0.000
0.00 58.6500 37,922,504 0.000
-0.48 208.5000 33,360,000 0.027
2.19 570.2000 17,590,670 0.003
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE