NEWS

'Affaire' Stadio Roma: tsunami giudiziario, progetto rischia slittamento

di G.I. 13 Giugno 2018

Il nuovo stadio della Roma rischia di impantanarsi travolto dall'inchiesta della Procura di Roma su una presunta corruzione nell'ambito della variante del progetto licenziato nel febbraio dello scorso anno col taglio del 50% delle cubature rispetto al progetto iniziale.

 

Un vero e proprio tsunami: ad essere arrestati infatti sono stati politici, consulenti e il costruttore che hanno concorso al nuovo progetto: in carcere sono finiti il costruttore Luca Parnasi e i suoi collaboratori Luca Caporilli, Simone Contasta, Naboor Zaffiri, Gianluca Talone e Gianluca Mangosi. Ai domiciliari invece Adriano Palozzi, vicepresidente del Consiglio della Regione Lazio di Forza Italia, Michele Civita, ex assessore regionale del Pd, Luca Lanzalone, presidente Acea e consulente per M5S sullo stadio.

 

Tutti volti noti, tutti nomi eccellenti attivi nella politica e nell'economia della Capitale.

 

Quella dello stadio della Roma è una storia che viene da lontano e, alla luce delle vicende di oggi, rischia di vedere i tempi allungarsi ancora. Al momento non c'è alcuno stop formale da parte del Campidoglio al progetto, ma è ipotizzabile che l'iter di approvazione conclusiva subisca dei ritardi in quanto è necessario un confronto sulle controdeduzioni all'opera con la società proponente, Eurnova dell'imprenditore Luca Parnasi, oggetto di un'indagine da parte della procura di Roma.

 

A quanto si apprende, dunque, è questa la situazione relativa all'iter del progetto del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle a causa dell'inchiesta 'Rinascimento' scattata questa mattina.

 

Lo scenario è quello di uno stallo. Con Parnasi fuori gioco, nonostante la presenza in forza della Roma, sarà infatti molto difficile arrivare all'apertura dei cantieri in tempi brevi. In attesa dell'eventuale arrivo di un curatore, la società Eurnova, di proprietà dell'imprenditore romano in manette, si ritrova infatti senza responsabili in grado di chiudere la partita burocratica, apporre qualsiasi tipo di firma, e quindi avviare i cantieri veri e propri.

 

L'orientamento del Campidoglio a 5 stelle, secondo quanto si apprende, intanto è quello di attendere lo sviluppo dell'indagine e valutare le carte prodotte dai pm per vedere se gli atti della Giunta sono pienamente in regola.

 

"Chi ha sbagliato pagherà, noi siamo dalla parte della legalità", ha detto questa mattina la sindaca Virginia Raggi ."Se è tutto regolare - ha aggiunto - spero che il progetto stadio possa andare avanti". 

 

Gli atti amministrativi prodotti dalla Giunta capitolina sul progetto dello stadio non sono oggetto dell'indagine della procura di Roma e anche la sindaca Raggi - così come l'As Roma - non c'entra nulla con l'inchiesta.

 

"Tutto quello che sta succedendo l'ho letto dalla stampa, ma la Roma è estranea. Dal mio punto di vista la Roma non c'entra, costruiremo lo stadio.Tutti vogliono lo stadio, costruiamolo. Tutto è stato fatto in maniera trasparente, la Raggi ha detto che era tutto ok. Non dovremmo avere problemi", ha dichiarato il presidente della Roma James Pallotta. 

 

Mentre c'è poi chi tifa per bloccare tutto, in primis alcune associazioni ambientaliste, c'è anche un altro elemento che causerà l'inevitabile allungamento dei tempi fino a data da destinarsi. Le attuali norme anti corruzione prevedono che, in presenza di un caso come quello in esame, gli uffici, in questo caso quelli comunali del dipartimento Urbanistica, siano obbligati a sospendere l'iter autorizzativo. 
Questo da un lato toglierà l'imbarazzo ai dirigenti capitolini di controfirmare un progetto i cui responsabili sono finiti sotto inchiesta. Dall'altro allungherà i tempi dedicati al passaggio delle controdeduzioni, che si era aperto ieri e la cui durata è di 30 giorni. L'ultimo passaggio, peraltro, prima della firma della convenzione finale e dell'adozione dell'Assemblea capitolina. 

 

Insomma, forse l'inchiesta 'Rinascimento' non causerà la morte del progetto del nuovo stadio della Roma, ma di certo porterà a un suo slittamento a tempo indeterminato. 
 

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes 0.60 0.3350 107,134,069 0.032
Beni Stabili 0.00 0.7560 1,715,812,159 1.998
Brioschi -1.56 0.0632 49,780,418 0.028
Coima Res 0.25 7.9800 287,335,860 0.234
Dea Capital 0.00 1.2840 393,689,936 0.151
Gabetti Holding 0.65 0.3090 18,126,684 0.011
Hi Real -3.00 0.0291 2,114,861 0.000
Igd -0.72 6.9240 764,007,336 1.613
Italcementi 0.00 10.5800 3,695,283,794 0.000
Mutuionline 1.37 14.7800 591,200,000 0.225
Nova Re -3.97 4.2495 44,102,055 0.029
Prelios 0.00 0.1162 158,506,911 0.000
Risanamento -3.87 0.0273 49,163,048 0.101
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
-0.09 1,400.0000 145,425 0.008
0.68 983.6000 83,461,411 0.008
-1.27 827.0000 55,143,533 0.025
-0.09 280.0000 146,025,600 0.015
0.00 51.5500 30,930,155 0.000
0.82 49.4000 13,262,616 0.000
-0.11 466.5000 56,913,000 0.000
0.18 84.9500 178,847,189 0.000
0.28 431.8000 48,965,256 0.000
-0.58 85.0000 123,668,795 0.041
1.08 410.0000 23,124,000 0.000
1.47 24.8500 1,528,374 0.000
0.81 3.7810 0 0.008
1.29 114.5000 7,877,600 0.000
1.29 1,213.4000 0 0.011
0.02 540.1000 69,672,900 0.015
0.14 282.1000 16,926,000 0.001
1.11 279.0000 0 0.022
-2.07 56.8000 36,726,312 0.000
-0.63 770.0000 123,200,000 0.030
0.00 650.0000 20,052,500 0.001
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE