NEWS

Sfratti: no anche alla mini-proroga, le reazioni di inquilini e proprietari

Non cambia idea il ministro delle Infrstrutture Lupi

di C.G. 13 Febbraio 2015

Tramonta anche la mini-proroga di tre mesi sugli sfratti, secondo un'ipotesi girata nei giorni scorsi, poi seccamente smentita dal ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi.

 

Non si placa invece la girandola di commenti e prese di posizione da parte delle associazioni di categoria.

 

In prima fila inquilini e proprietari.

 

Sunia, Sicet e Uniat, le tre sigle sindacali che rappresentano gli inquilini, fanno sapere che non hanno mai ritenuto che le proroghe fossero la soluzione ai problemi ed hanno sempre avanzato proposte che offrissero concretamente una risposta.

 

Il Fondo di sostegno all’affitto, indicato dal ministro come principale strumento per dare risposte ai cittadini senza più proroga, è destinato – dicono ancora i sindacati - ad aiutare gli inquilini con un regolare contratto di locazione che hanno difficoltà a pagare l’affitto.

 

I cittadini di cui si parla, avendo uno sfratto per fine locazione, ovviamente non hanno un contratto di locazione, ma debbono lasciare l’appartamento in cui vivono.

 

Quindi l’eventuale contributo che gli verrebbe concesso dovrebbe essere subordinato alla stipula di un nuovo contratto di locazione per un alloggio diverso, ammesso e non concesso che sia possibile trovare sul mercato affitti compatibili con i redditi di queste famiglie che, oltre ad essere composte da persone ultrasessantacinquenni, malati terminali o portatori di handicap con invalidità superiore al 66 per cento o con minori a carico, hanno un reddito inferiore a 27mila euro.

 

Non è sufficiente mettere sulla carta tempi ristretti per l’erogazione del contributo perch anche i Comuni più virtuosi non riescono ad erogare i contributi prima di un anno dalla ripartizione del Ministero.

 

Ed, a proposito di tempi, Sunia, Sicet e Uniat ricordano al Ministro che ancora debbono essere ripartiti tra le regioni i fondi per il recupero degli alloggi pubblici inutilizzati (circa 16 mila) che dovrebbero essere assegnati in via prioritaria a queste famiglie e che, visti i bassi redditi, probabilmente rappresentano la vera soluzione.

 

Il Decreto Legge che stanziava i Fondi è del marzo del 2014, sono già passati 10 mesi.

 

Anche ipotizzando la ripartizione tra le Regioni entro pochi giorni, i primi alloggi non saranno pronti prima di un anno. E non saranno 16 mila perché il Ministro dimentica sempre di dire che i 467 milioni stanziati sono distribuiti in 10 anni.

 

Plauso prevedibile, invece, da parte del presidente di Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, che fa sapere “Avanti la palese incostituzionalità, a parte il resto, di un atto che la prevedesse, il ministro Lupi si è orientato verso un tipo di provvedimento che viene incontro alle esigenze degli inquilini bisognosi per favorirne il passaggio da casa a casa e, nel contempo, non viola un’altra volta ancora i diritti della proprietà come s’era fatto finora per settant’anni, con – da ultimo – trenta provvedimenti di blocco e cioè in ragione di quasi uno all’anno.

 

Quella che Lupi conduce è una battaglia, anzitutto, di civiltà.

 

Una società che non rispetta i contratti privati e li mette alla mercé di chi più grida o inscena manifestazioni, non ha futuro”.

 

MAPPA
STESSA CATEGORIA
21 Febbraio 2018  |   di Dara J. White, CFA, Responsabile globale azioni mercati emergenti di Columbia Threadneedle Investments

Mercati emergenti - Prospettive per il 2018

Le azioni emergenti, secondo l’indice MSCI Emerging Markets, hanno generato ottimi guadagni nel 2017, superando l’S&P 500

 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes   0.4280 136,875,766 0.095
Beni Stabili   0.6615 1,501,335,639 0.170
Brioschi   0.0780 61,437,858 0.000
Coima Res   8.3400 300,298,380 0.029
Dea Capital   1.4000 429,256,940 0.065
Gabetti Holding   0.3950 23,171,652 0.003
Hi Real   0.0291 2,114,861 0.000
Igd   8.1510 662,713,493 0.756
Italcementi   10.5800 3,695,283,794 0.000
Mutuionline   13.6400 545,600,000 0.038
Nova Re   0.1905 59,311,275 0.029
Prelios   0.1156 157,688,458 0.138
Risanamento   0.0311 56,006,256 0.008
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
  1,396.0000 145,010 0.003
  1,162.0000 98,599 0.043
  883.0000 58,877,557 0.001
  280.2000 146,129,904 0.042
  68.0500 40,830,204 0.000
  49.4000 13,262,616 0.000
  466.5000 56,913,000 0.000
  84.9500 178,847,189 0.000
  431.8000 48,965,256 0.000
  99.6000 144,910,729 0.024
  410.0000 23,124,000 0.000
  24.8500 1,528,374 0.000
  3.8000 0 0.006
  137.0000 9,425,600 0.000
  1,336.0000 0 0.080
  574.0000 74,046,000 0.015
  292.0000 17,520,000 0.026
  292.0000 0 0.006
  56.8000 36,726,312 0.000
  916.5000 146,640,000 0.002
  650.0000 20,052,500 0.004
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE