NEWS

RE ITALY raddoppia

La grande richiesta di partecipazione tra gli addetti ai lavori ha portato alla scelta di organizzare la prossima edizione in due giornate

di Luigi dell’Olio, Monitorimmobiliare 7 Aprile 2018

Se c’è un’esigenza avvertita trasversalmente da tutti gli operatori dell’immobiliare, questa è sicuramente la necessità di incontrarsi, fare networking, confrontarsi sulle strategie di mercato e intensificare il dialogo con le istituzioni. Da queste esigenze nasce RE ITALY, che giunta alla settima edizione si prepara a fare il grande salto: il gran numero di adesioni delle passate edizioni ha reso indispensabile un ampliamento per accogliere tutti I visitatori. E’ stato necessario raddoppiare la durata dell’evento che passa da una a due giornate, il 5 e 6 giugno 2018.

 

La nuova edizione in pillole

Un salto importante che conferma come il settore abbia tutta l’intenzione di tornare a crescere e consolidarsi. Magari facendo tesoro delle esperienze del recente passato. Sicuramente con tanti nuovi operatori.

 

Un segnale di vitalità, dunque, questo passaggio a due giornate di manifestazione, che consente  di aprire l’intero piano della grande sala Parterre alle esposizioni dei progetti più importanti e interessanti sul mercato. Plastici e rendering che saranno accompagnati dal personale commerciale delle imprese che potranno così presentare personalmente le inziartive ai clienti interessati e svolgere anche attività di raccolta candidature professionali. E poi, sempre nell’area espositiva, tanti eventi dal palco: la presentazione sul maxi schermo dei progetti, convegni sugli aspetti fiscali, di mercato, i commenti dei protagonisti. Una formula nuova e divulgativa.   

E si potrà accedere all’area espositiva semplicemente, se si è operatori del settore,  registrandosi sul sito dell’evento. Gratis.

 

Al piano conferenze, invece, si incontreranno per due giornate i 400 membri del Club RE ITALY. I vertici delle maggiori aziende avranno a disposizione business meeting, business lunch, conferenze e seminari coi massimi esponenti del settore. E tutti I servizi a loro riservati, a partire dalla possibilità di compilare l‘agenda d’incontri personali con gli altri partecipanti.

In quest’area la partecipazione è riservata ai membri accreditati, abbonati a Monitorimmobiliare e Monitorisparmio.

 

La garanzia del passato, per fare ancora meglio

Qualche nota sulle edizioni passate può aiutare a inquadrare la portata di questa manifestazione. All’edizione 2017 di RE ITALY Convention Day, in un solo giorno hanno partecipato oltre 1.100 operatori in rappresentanza di oltre 600 aziende.

 

Al RE ITALY Winter Edition 2018 dello scorso gennaio è emerso in maniera inequivocabile il vento di ripresa che spira sugli investimenti e vede protagonisti in primo luogo i player stranieri, tornati a mettere nel mirino il mercato italiano.

 

Nel corso della giornata vi è stata anche una lectio dell'ex-ministro dell'Economia, nonché avvocato e tributarista Giulio Tremonti, che ha puntato l'indice contro "la sottomissione politica e la svendita di gioielli italiani in corso dal 2011 in avanti", invitando le istituzioni e le forze sane della società a cambiare rotta in maniera tempestiva per non doversi rassegnare alla logica del declino.

 

Dialogo con le istituzioni da rilanciare

E proprio il dialogo con le istituzioni è fondamentale per rilanciare definitivamente il settore. A maggior ragione ora che si apre una nuova fase politica, dai contorni tuttavia ancora incerti.

Una base di partenza per approfondire il confronto con le istituzioni arriva dal Manifesto per il rilancio dell’immobiliare sottoscritto proprio nel corso dell’ultima edizione di RE ITALY dalle associazioni del settore: Fiaip, Confedilizia, Confassociazioni immobiliare e Finco.

 

Tra le proposte avanzate, la richiesta ridurre il carico fiscale sul settore, estendere la cedolare secca, liberalizzazione delle locazioni commerciali, stabilizzazione degli incentivi per le ristrutturazioni e approvazione di misure di stimolo alla riqualificazione urbana. Tra le altre misure presenti figurano anche gli incentivi fiscali per le permute immobiliari, lo sviluppo del turismo attraverso la proprietà immobiliare privata e la creazione di un ministero dello sviluppo immobiliare, della casa e dell'edilizia.



Questo articolo è presente su REview di questa settimana. Leggi gratuitamente il numero completo!

MAPPA
COMMENTI
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes   0.3755 120,086,098 0.159
Beni Stabili   0.7745 1,757,799,626 2.889
Brioschi   0.0724 57,026,935 0.029
Coima Res   8.3000 298,858,100 0.014
Dea Capital   1.4860 455,625,581 0.085
Gabetti Holding   0.3720 21,822,416 0.018
Hi Real   0.0291 2,114,861 0.000
Igd   7.6500 621,979,907 1.584
Italcementi   10.5800 3,695,283,794 0.000
Mutuionline   15.9000 636,000,000 0.102
Nova Re   0.1850 57,598,876 0.023
Prelios   0.1160 158,234,093 0.055
Risanamento   0.0297 53,485,074 0.017
Powered by Traderlink
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
  1,420.0000 147,503 0.000
  1,019.6000 86,465 0.008
  904.0000 60,277,816 0.000
  282.0000 147,068,640 0.031
  59.6900 35,814,179 0.005
  49.4000 13,262,616 0.000
  466.5000 56,913,000 0.000
  84.9500 178,847,189 0.000
  431.8000 48,965,256 0.000
  96.5600 140,487,751 0.002
  410.0000 23,124,000 0.000
  24.8500 1,528,374 0.000
  3.7800 0 0.000
  120.3000 8,276,640 0.000
  1,311.0000 0 0.031
  540.0000 69,660,000 0.006
  271.0000 16,260,000 0.001
  275.0000 0 0.004
  56.8000 36,726,312 0.000
  825.0000 132,000,000 0.096
  665.0000 20,515,250 0.005
Powered by Traderlink
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 5000+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE