NEWS

Conto termico, le novità per incentivarne l’utilizzo

di red 27 Gennaio 2016

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo del Mise approvato in Conferenza unificata, dopo l’accordo raggiunto con l’Anci e le Regioni, entra in vigore il provvedimento che dà il via libera al nuovo conto termico.

 

Si tratta, si legge su Idealista.it, della “disciplina per l’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili secondo principi di semplificazione, efficacia, diversificazione e innovazione tecnologica”. L’auspicio è che adesso si assista a un aumento della produzione di energia termica da fonti rinnovabili e degli interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni.

 

Con l’accordo raggiunto, infatti, sono state introdotte importanti semplificazioni: l’eliminazione dell’iscrizione ai registri per gli impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore, elettriche o a gas, e caldaie a biomassa aventi potenza termica superiore ai 500 kW, la predisposizione di una lista di “prodotti idonei”, l’erogazione di importi non superiori a 5.000 euro in una unica rata, l’anticipo dei tempi di pagamento a 90 giorni dalla data di attivazione del contratto e la previsione di semplificare le modalità di compilazione della domanda attraverso il portale del Gse-Gestore dei servizi energetici (Portaltermico).

 

Con le modifiche in arrivo, per la P.A. ci saranno tre nuovi interventi: trasformazione in “edifici a energia quasi zero” (Nzeb); sostituzione dei sistemi per l’illuminazione con dispositivi efficienti; installazione di tecnologie di gestione e controllo degli impianti termici ed elettrici degli edifici (building automation), inclusi sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore.

 

Vengono poi semplificate le modalità di prenotazione dell’incentivo da parte delle amministrazioni e la platea dei beneficiari viene allargata a cooperative sociali e società di patrimonio pubblico.

 

Il contributo, inoltre, sale al 50% per le opere di isolamento termico nelle zone climatiche E/F e al 55% se accompagnato dall’installazione di nuovi impianti di climatizzazione; arriva invece al 65% per la trasformazione in edifici Nzeb e la sostituzione dei sistemi illuminanti.

 

I privati, invece, avranno la possibilità di consultare sul sito del Gse (entro 90 giorni dall’entrata in vigore del Dm) un catalogo di prodotti, ad uso domestico, con requisiti tecnici idonei all’incentivazione: apparecchi con potenza termica fino a 35kW o superficie (collettori solari) fino a 50 mq, che sarà possibile selezionare direttamente, senza dover riportare i dati nella scheda-domanda e riducendo i tempi di presentazione e valutazione delle richieste.

 

Per attestare le spese sostenute saranno ammesse anche modalità di pagamento online e tramite carta di credito; i termini per l’erogazione del contributo, dalla conclusione della procedura, vengono dimezzati e passano da 180 a 90 giorni; mentre viene elevata la soglia affinché l’incentivo possa essere erogato in un’unica annualità: l’ammontare totale non dovrà superare i 5 mila euro.

 

MAPPA
 
ULTIME NOTIZIE
QUOTAZIONI
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
Aedes   0.3683 117,783,515 0.053
Beni Stabili   0.5570 1,264,163,191 0.640
Brioschi   0.0523 41,194,871 0.004
Coima Res   7.0550 254,029,385 0.007
Dea Capital   1.1770 360,882,442 0.111
Gabetti   0.4600 26,841,141 0.031
Hi Real   0.0000 0 0.000
Igd   0.7290 592,710,265 1.891
Italcementi   0.0000 0 0.000
Mutuionline   8.9950 355,409,271 0.079
Prelios   0.0931 107,353,499 0.160
Risanamento   0.0329 59,247,775 0.215
VAR, %QUOT. €CAPITALIZ. €SCAMBI €
  1,300.0000 135,038 0.008
  970.0000 82,307,410 0.036
  751.0000 50,075,929 0.028
  232.0000 120,992,640 0.013
  64.0500 38,430,192 0.006
  111.6000 29,961,698 0.005
  0.0000 0 0.000
  63.1000 132,845,881 0.018
  977.0000 110,789,846 0.001
  78.0000 113,484,306 0.004
  0.0000 0 0.000
  49.9900 3,074,585 0.017
  3.6020 0 0.000
  165.0000 11,352,000 0.007
  868.5000 112,036,500 0.021
  900.0000 54,000,000 0.020
  238.0000 0 0.003
  89.0000 57,546,510 0.002
  1,170.0000 187,200 0.028
  1,644.0000 50,717 0.002
NEWSLETTER

Registrati gratis per rimanere aggiornato

Iscriviti ora
La tua richiesta è andata a buon fine. Riceverai la newsletter con le nostre notizie più interessanti.
Ci sono stati problemi nell'ivio della richiesta. Prova nuovamente o inviaci una mail a info@monitorimmobiliare.it
TWITTER
SOCIAL
Subscribe to RSS followers 3.117 Fan 141.901 visualizzazioni 30.416 visualizzazioni 500+ collegamenti
EVENTI REAL ESTATE

Banca Finint: Report sui minibond

28/02/2017 a Milano